PoliticaPrimo Piano

“Europei non tedeschi”, presentata la lista dei candidati Idv in Sicilia

Stamane nella sede regionale di IDV si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei candidati siciliani del partito alle elezioni europee. Erano presenti i candidati Nino Alessi, Linda Brusca, Gianfranco Cascone e il segretario nazionale che guida la lista Ignazio Messina. Alla conferenza stampa erano presenti, inoltre, il segretario provinciale Sergio Mulè, quello regionale Salvatore Messana e Paolo Caracausi, consigliere comunale a Palermo e presidente della commissione attività produttive nonché vicesegretario regionale Idv

Sotto lo slogan “Europei non tedeschi” si svilupperà la campagna elettorale di IDV che va declinato nel senso che “siamo contrarie alle politiche recessive della Merkel che tanto stanno penalizzando l’Italia e larga parte dell’Europa”. Con queste parole ha aperto la conferenza stampa Ignazio Messina, segretario nazionale che ha proseguito: “chiediamo al presidente Crocetta un atto di coraggio: si dimetta. Speravamo che Crocetta fosse libero ma non lo e’ affatto. Da un anno cambia assessori senza risolvere i problemi e questo perché le nomine vanno fatte per competenze e non per appartenenze o amicizie personali. Dobbiamo cambiare presidente ma dubito che accolga questo appello”.

Sul tema delle riforme istituzionali ha affermato: “Il Senato va eliminato completamente e non per un problema di costi ma di utilità. Il sistema bicamerale in Italia ha solo rallentato la possibilità di legiferare tanto è vero che siamo il paese della legislazione d’urgenza. Non capisco poi – ha aggiunto – come i sindaci possano fare contemporaneamente il loro lavoro e quello di senatore”.

Rispondendo ad una domanda su la giunta guidata da Luca Orlando ha evidenziato: “l’Orlando dei tempi delle Rete con cui sono cresciuto è diverso da quello di oggi. E’ stato lui a insegnarmi a non alzare muri. A Palermo oggi proprio lui erige grandi muraglie. Palermo ha dato grande fiducia a Italia dei valori, eleggendo 30 consiglieri – ha aggiunto – adesso il sindaco non ha piu’ una maggioranza. L’ha persa. Da quando e’ stato eletto ha eretto muri. Se vuole abbatterli e volare alto per aprirsi al mondo e alla citta’, saremo al suo fianco. Anche per lui vale il principio che le scelte di assessori e collaboratori – ha concluso – vanno fatte valutando le competenze e non l’appartenenza”.

Nel corso dell’incontro è intervenuto il segretario regionale Salvatore Messana che riferendosi al Presidente della regione Crocetta ha affermato: “Da un presidente che si è presentato come paladino della legalità vogliamo trasparenza e non che nomini il suo medico personale al vertice di una Asp. Abbiamo dato una serie di attestazioni di fiducia a Crocetta – ha concluso Salvatore Messana – ma oggi non siamo per niente soddisfatti dell’operato del governo regionale. Crocetta aveva l’occasione di cambiare realmente le cose invece si sta adeguando nei contenuti e nella sostanza ai suoi predecessori”.

GUARDA IL SERVIZIO DI MARINA PUPELLA

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.