Esteri

Esplosione devastante in Texas: si teme una strage

Foto internet

Non c’è pace per gli Stati Uniti. Dopo la tragedia della maratona di Boston, stavolta è il Texas a scoprirsi teatro di sangue. Una fortissima esplosione ha completamente raso al suolo una fabbrica di fertilizzanti a circa 20 miglia da Waco, nella cittadina di West; c’è grande timore sulla possibilità che un secondo serbatoio presente nell’impianto possa scoppiare. Si attendono ancora notizie più approfondite sull’accaduto, ma sono già state accertate due vittime e sono stati già allertati diversi  ospedali per ospitare un centinaio di persone.

I media locali hanno comunicato inoltre che in un’ampia zona si sente un fortissimo odore di ammoniaca; di conseguenza si teme la creazione e la diffusione di una nube tossica. Il fortissimo scoppio ha portato alla distruzione di diversi edifici privati e di una casa di cura.

Uno dei medici intervenuti per prestare soccorso ai malcapitati teme che il numero di vittime possa aumentare in maniera esponenziale. Una televisione locale parla di almeno 70 morti.

Ancora più sconcertante è la dichiarazione del sindaco di WestTommy Muska: “È stato come una bomba atomica scoppiata in giardino.Dopo il botto terribile abbiamo visto salire in cielo una enorme palla di fuoco, quindi un altissimo fungo di fumo”.

Come se non bastasse, si è appurato che l’esplosione è stata così potente da causare una scossa di terremoto di 2.1 gradi Richter; lo ha reso noto l’Usgs, l’Istituto di Geofisica Americano.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close