Economia & Lavoro

Esperienza in azienda per 25 giovani palermitani delle case-famiglia

Foto internet

Venticinque ragazzi tra i 16 e i 20 anni, con un’esperienza nelle comunità alloggio e nelle case-famiglia, affrontano con entusiasmo e coraggio il mondo del lavoro, per sognare la loro vita futura, indipendente. E’ la peculiarità del progetto “Comunità Blog“, che rientra nell’Avviso 1 della Regione Siciliana e si pone come obiettivo la deistituzionalizzazione degli adolescenti che vivono in comunità da lungo tempo.

Dopo una iniziale fase di formazione alla quale hanno partecipato 40 giovani, ne sono stati selezionati 25 per i quali è stato tracciato un profilo professionale e personale. Sulla base delle valutazioni per ogni ragazzo è stata selezionata un’azienda nella quale svolgere un’attività lavorativa di un anno. All’entusiasmo dei ragazzi è corrisposto quello delle aziende.

“Non mi sarei mai aspettata una risposta così partecipe della società civile e delle forze produttive – racconta il direttore di Comunità Blog, Lucia Lauro -. Ogni volta che parlavamo del progetto con i responsabili delle aziende si mettevano tutti a disposizione e anzi fremevano per iniziare, mentre la burocrazia ci ostacolava”.

Le aziende rappresentano il tessuto della piccola impresa palermitana, luoghi puliti nei quali i ragazzi possono apprezzare la fatica e i sacrifici quotidiani, ma anche la creatività e la determinazione di proseguire il lavoro in questo momento di crisi. Si tratta di: La Cubana, Portinaio Luigi libreria, Oliver wine bar, Freschette BioBistrot, Madea group, Guagliardo Giovanni meccanico, Le dolcezze della Terra gastronomia vegetariana, Ristorante Caligola, Società Cooperativa Sociale Cantiere delle Idee, casa famiglia per disabili Casa Anch’io, A.I.G Sicilia – Baia del Corallo, Associazione Jus Vitae onlus, Bar Panineria Re di Cuori, Bar Lux, Cooperativa Lo Scarabocchio, Kemeco s.r.l., Nat Parrucchieri.

“Vedere i volti dei ragazzi dopo la giornata di lavoro, con lo zainetto sulle spalle, che sorridenti tornano in comunità raccontando agli altri ospiti cosa hanno imparato oggi, è impagabile” aggiunge Lucia Lauro.

Partner del progetto sono il Comune di Palermo-Settore Servizi socio-assistenziali, le strutture del privato sociale Apriti Cuore (capofila) e la cooperativa Jus Vitae, da anni attive nella gestione delle comunità alloggio per minori, con forte attenzione all’orientamento al lavoro e alla creazione di impresa anche con l’utilizzo di beni confiscati alla mafia, e la Conform, società leader in ambito nazionale nella gestione dei servizi per il lavoro per conto di enti pubblici, l’utilizzo delle nuove tecnologie a supporto dell’orientamento e della ricerca attiva del lavoro e la comunicazione integrata.

Domenica, 26 maggio, dalle 13 in poi, si svolgerà un momento di convivialità con tutti i ragazzi del progetto, i titolari delle aziende, che racconteranno come a volte sogni e desideri si possano realizzare con l’impegno di tutti. L’appuntamento è al centro l’Arca di Noè a Ciaculli della Jus Vitae (uscita bivio di Villabate, ritorno verso via Messina Montagne, sulla sinistra girare per via Mandarini).

Per info sulla giornata 3939998594.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.