Primo Piano

“Epica fa Rima con pop”, da un ep nasce uno spettacolo per la scuola

(di redazione) Dal progetto “Kalos”, uscito lo scorso ottobre, Fabio Guglielmino ha ideato un nuovo spettacolo dal titolo “Epica fa rima con Pop, Platone Saffo Omero, manie ed eroi”, proposto all’Istituto Comprensivo “Colozza Bonfiglio” di Palermo lo scorso 20 marzo.

L’idea di questo spettacolo, che mette in scena attraverso canzoni e parole il mito di Achille, Patroclo, il sacrificio degli eroi, Odisseo ed Enea, il viaggio e la disillusione, nasce da lontano. Un percorso che vede Eros protagonista assoluto delle nostre vite, un Eros tiranno come nella tradizione poetica di Saffo al quale non possiamo sfuggire una volta incontrato.

La scelta di metterlo in scena a scuola, davanti una platea di ragazzi di scuola media, è una sorta di omaggio alla passione che Fabio sin da bambino ha sempre portato con se: adorava leggere i libri di De Crescenzo, dai quali ha imparato e assorbito il linguaggio ludico e divertente per affrontare temi da “grandi”, come la passione e il desiderio.

«Un viaggio nel mondo degli eroi, tra divinità e semidei raccontati come se fossero tra noi – afferma la preside dell’Istituto, Valeria Catalano – da un cantastorie che li ha resi vivi e attraenti, dandogli fattezze da immaginare, tramutandoli in caricature da gossip perché i nostri studenti potessero sentirli vicini alla loro vita reale».

«Dialogando con loro, usando il linguaggio prediletto dai ragazzi – continua la preside – Fabio ha acceso la loro curiosità, vivacizzando opere classiche immortali. Un modo di fare scuola innovativo e geniale, creativo ed esilarante. Non mi stupirei se i nostri alunni cominciassero ad appassionarsi alle vicende di Ulisse, Ettore, Paride, Menelao e del mondo mitologico dopo essere stati ispirati in tal modo».

Nello spettacolo a scuola Guglielmino racconta la nascita del mito degli Dei dal caos con riferimento alla “Teogonia” di Esiodo, per presentare Eros come forza universale alla quale nessuno (né uomini né Dei né eroi) possono sottrarsi. La discussione prosegue con l’Ira di Achille e il suo forte legame con Patroclo, con una presentazione moderna degli eroi e dei fatti ispirandosi agli attuali supereroi dei cinecomics.

Lo spettacolo continua proponendo la figura di Ermes invocato da Saffo durante le sofferenze per amore. La riflessione si sposta sulle quattro manie definite da Platone, legate a Eros, Apollo, Dionisio e le Muse. Si presenta Enea, leggendo alcuni passi tratti dall’Iliade e citando Virgilio, una riflessione che vede l’eroe profugo di una guerra ingiusta attraversare il mediterraneo per donare nobili origini alla civiltà Romana. Lo spettacolo si chiude con una breve discussione sulla figura di Ulisse/Odisseo, l’avventuriero furbo e bugiardo citando passi dell’Odissea e la Divina Commedia di Dante Alighieri.

Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con l’associazione culturale FMHerz, si ripeterà all’Auditorium RAI Sicilia il prossimo 8 giugno, in una versione arricchita con attori e musicisti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.