PoliticaPrimo Piano

Elezioni 2016: cosa hanno detto gli elettori e a chi?

ELEZIONI 2016(Carlo Mocera) Elezioni 2016: cosa hanno detto gli elettori e a chi?

Ovvero non c’è più sordo di chi non vuol sentire (H2)

Su 50.000.000 di elettori  13.000.000 erano chiamati alle urne e  8.000.000 hanno risposto.

E che cosa hanno detto? E a chi?

Io credo che ogni Santo ha il suo devoto e, quindi, ogni partito attraverso le sue propaggini ha raccolto, in qualche misura, quello che ha seminato. Certo il primo dato che salta all’occhio è l’affluenza al 62% rispetto alla precedente del 67% e quella ancora più vecchia del 71%. La prima considerazione da fare è lo  sfanculamento degli elettori verso un sistema vecchio autoreferenziale che candida sempre se stesso o i propri campioni. Ma il sistema partitocratico preferisce il termine: disaffezione al voto. Il risultato non cambia.

Mettere Sala a Milano dopo il buon lavoro del Pisapia per la sinistra è stata una furbata.

Punita sonoramente l’Expo, con il suo corollario di indagini e manette, è ancora vivo nella memoria dei milanesi.

A Roma è andata peggio. Dimenticare che si era a elezioni per dimissioni consegnate al notaio in cambio di promesse, in parte mantenute con 10 dei 19 firmatari ricandidati, e di scoperta da parte della magistratura che la macchina amministrativa non operava con le regole del Codice Civile ma con quello della Onorata Società è stato un errore madornale. Hai voglia a rimuovere il simbolo dai manifesti: la memoria dei romani è andata alle modalità di un funerale eccellente che era il paradigma del funerale alla democrazia.

Fassino a Torino pensava che, viste le poche righe dedicate al suo comune dalla cronaca giudiziaria, andasse sul velluto. Certo la notte non è facile dormire se continui a pensare a quando hai detto a Grillo:-“ Se non ti va bene così, fatti un partito e candidati vedremo quanti voti prenderai”… Accontentato : non ce la fa a primo turno e va in ballottaggio con la Appendino candidata Sindaco del partito che lui ha contribuito a creare.

A Cagliari il Pd vince a primo turno. Ma il sindaco è di SEL.

A Salerno De Luca mostra a Verdini, che appoggiava la Valente a Napoli, di che erba si fa la scopa: il suo vice vince con il 71%. Della Valente rimane poco: non va al ballottaggio e bisogna cercare il denaro promesso per Bagnoli.

A Benevento scontro tra vecchio e nuovo corso del Partito della Nazione: vanno al ballottaggio con pari voto Clemente Mastella e il candidato renziano Raffaele Del Vecchio.

Andiamo alla Sicilia.

Alcamo, Favara, Porto Empedocle e Grammichele vedono una forte presenza del M5S con un sindaco eletto al primo turno, gli altri al ballottaggio.

Terrasini al primo turno al PD.

A Lentini il Pd resta fuori dai ballottaggi.

Canicatti e Noto vanno al ballottaggio.

Poco più di 250.000 elettori hanno risposto alle urne su 406.000 chiamati. Dato allineato con quello nazionale, valgono quindi le stesse considerazioni.

La domanda è: dove sono i voti degli indipendentisti che riempiono i social di promesse e attese? E’ ancora il tempo di litigare sotto mille bandiere?

Quindi riassumendo, cosa hanno detto questi elettori?

Hanno mostrato tutta la stanchezza di un sistema politico e legislativo miope, quando non strabico, che continua a falsare i dati sul lavoro, vero male italiano, per dare panacee farcite di ottimismo e prive di sostanza. Ricette industriali scritte su carta bagnata da penne senza inchiostro che servono a propagandare, in lungo e in largo per la penisola, misure economiche che non hanno mai adeguata copertura. Hanno detto basta a questa radicalizzazione dell’elettorato che deve difendere strenuamente una classe politica mera esecutrice di strategie studiate ovunque, tranne che in Italia. Hanno detto che urge un cambiamento e, se, solo il Movimento 5 Stelle se ne farà interprete la Raggi sarà solo l’apripista a un ventennio pieno di incognite, ma anche di promesse.

A chi l’ho ha detto?

Credo che Renzi abbia la risposta.

Carlo Mocera

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.