Scuola & Università

Educazione Terapeutica, a Palermo lo stage dell’Osservatorio del Mediterraneo

Al programma partecipano un gruppo di studenti di medicina provenienti dall’Algeria e dal Marocco. Il Presidente dell’ordine dei medici di Palermo Toti Amato:”La salute sempre più terra di incontro tra il continente africano e l’Europa’’.

L’Osservatorio del Mediterraneo dell’Ordine dei Medici di Palermo in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri Italiano ha avviato ieri a Palermo uno stage sull’Educazione Terapeutica. Lo stage vuole costituire un contributo di orientamento professionale all’Educazione Terapeutica, uno dei versanti ancora critici nei sistemi sanitari dei paesi che insistono nell’area del mediterraneo.

Implementare e sviluppare il processo continuo e integrato nell’assistenza sanitaria incentrato sul paziente e finalizzato ad aiutare i pazienti e le famiglie costituisce un’azione chiave per fare prevenzione e informazione, migliorare l’efficacia delle terapie e diffondere le buone prassi sanitarie nella popolazione del mediterraneo. L’Italia, sino ad ora, con la regione sicilia è il solo paese insieme alla Francia ad avere legiferato in materia.
Le attività che si concluderanno il 16 settembre coinvolgono un gruppo di sei studenti nordafricani (Algeria e Marocco sono i paesi di provenienza).

Il ministero degli Esteri ha chiesto proprio all’Ordine e all’Osservatorio di Palermo di organizzare questo incontro – spiega il presidente dell’Ordine palermitano, Toti Amato – in un’ottica di massima collaborazione dell’Italia con gli altri paesi del Mediterraneo, collaborazione che si estende anche all’area sanità. In questa fase sono stati scelti l’Algeria e il Marocco, ma la cooperazione è estesa verso tutti i paesi del Nord Africa. In questo modo il mondo della salute sarà sempre più terra di incontro tra la cultura europea e quella nordafricana”.

Diversi gli incontri in programma con un gruppo di professionisti che operano nel campo dell’educazione terapeutica in sanità: accanto ai medici ed agli psicologi anche infermieri e gli educatori. Tra i momenti di approfondimento tematico ‘l’Emergenza Leishmaniosi nel bacino del Mediterraneo’ e gli sviluppi della medicina delle migrazioni.

In previsione la visita di centri di eccellenza quali I’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione ISMETT, il Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Siciliano.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.