Economia & LavoroPrimo Piano

Edilizia. Firmato protocollo: “Supporto a imprese e manodopera locali”

Ieri pomeriggio a Villa Niscemi è stato firmato il protocollo d’intesa tra l’Amministrazione comunale, le organizzazioni sindacali del comparto edile e l’Ance Palermo con l’obiettivo di promuovere politiche attive del lavoro funzionali ai bisogni attraverso un percorso che vede protagonisti anche i lavoratori e le imprese operanti nel territorio del Comune di Palermo.

L’incontro, cui hanno partecipato il Sindaco Leoluca Orlando, l’assessore alla Mobilità Tullio Giuffrè, l’assessore al Territorio Agata Bazzi e i rappresentanti sindacali di Fillea Ggil, Filca Cisl, Feneal Uil e Ance Palermo, ha completato un percorso iniziato alcuni mesi fa, per favorire lo sviluppo della città e il mantenimento dei livelli occupazionali del comparto, attraverso la realizzazione di appalti e anche con uno specifico riguardo al coinvolgimento della manodopera e delle imprese edili del comparto presenti nella provincia di Palermo

“Esprimo grande apprezzamento – ha detto il Sindaco Leoluca orlando – per la firma del protoccolo d’intesa che valorizzerà le imprese tutelando anche il livello occupazionale nel rispetto delle vigenti normative. Questo accordo è parte integrante di quella politica dell’edilizia e delle opere pubbliche che vuole rendere i lavori che faremo uno strumento vero di sviluppo economico e del territorio. La firma di oggi assume un valore ancora più importante perché arriva pochi giorni dopo l’approvazione del piano triennale delle Oo.Pp”

“Questo confronto con le parti sociali – ha detto l’assessore Tullio Giuffrè – è un metodo di lavoro che l’amministrazione comunale ha fortemente voluto e che che completerà con la convocazione di un tavolo tecnico che si riunirà entro fine anno presso la sede Panormedil di Palermo potrà estedere lo stesso metodo ad altre iniziative incluse la semplificazione e la informatizzazione del settore dell’edilizia privata”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.