CronacaPrimo Piano

Ecu Lab: il sogno di Francesco Panasci trasforma un’area abbandonata in un laboratorio multimediale ultra tecnologico. Foto

E’ il tramonto di un caldo pomeriggio primaverile

a chiudere il sipario di un’intensa giornata iniziata alle prime ore dell’alba, con i ritocchi dell’ultimo istante, prima dell’atteso debutto della nuova creatura multimediale di Francesco Panasci.

Trasformare un’area degradata in centro città in un laboratorio multimediale , ultra tecnologico, tutto in pochi mesi è sicuramente un’impresa non comune. Ancora più ambizioso cercare di trasmettere un messaggio di fiducia e positività imprenditoriale sfidando una mentalità radicata nei secoli che ha preferito sempre l’immobilismo e il subire gli alti e bassi della corrente, a chi la corrente ha cercato di risalirla.

Francesco Panasci la corrente l’ha risalita e la struttura oggi è stata ufficialmente presentata alla città, anche i più distratti passando da via Crispi hanno notato che nell’aula dedicata ai convegni, totalmente open, si sono alternati relatori di alto profilo istituzionale che insieme ad imprenditori e comunicatori hanno discusso di crisi, cultura, turismo, investimenti e supporti finanziari.

Un debutto non comune per l’inaugurazione di un centro multimediale di comunicazioni, sarebbe stato più semplice aprire con la classica bicchierata a suon di musica, ma la vocazione dell’ideatore di Ecu Lab ha dettato altro e così Fabrizio Micari, rettore dell’università degli studi insieme ad imprenditori del calibro di Rino Alessi, dell’esperienza di Tommaso Dragotto ad uomini di cultura come Calogero Di Carlo, direttore dell’università telematica Pegaso ed a Sebastiano Musso,  regional manager di Unicredit  in città hanno discusso di economia, di imprese, sviluppo ed investimenti. Segno che Palermo ha ancora voglia di non mollare.

Nel pomeriggio il taglio scaramantico ed augurale di un nastro rosso ha aperto le porte agli ospiti intervenuti per i festeggiamenti di rito. Francesco Panasci in compagnia di Simona Vicari , sottosegretaria al Ministero dello Sviluppo Economico ha guidato i visitatori attraverso gli studi della nuova struttura.

Tanti i politici presenti da Giovanni Ardizzone, presidente dell’Assemblea Regionale ai deputati regionali Francesco Cascio e Vincenzo Figuccia, a Giovanna Marano assessore alle attività produttive del comune di Palermo a Marianna Caronia, per citarne solo alcuni, tra le personalità  Roberto La Galla , componente del Consiglio Nazionale di Ricerche, Nino Salerno, vice presidente Confindustria Sicilia e tanti altri volti noti in città ma soprattutto amici di Francesco.

Negli studi di Ecu Lab anche oggi protagoniste tante mamme di figli autistici che hanno calorosamente sottolineato l’impegno sociale di Francesco Panasci nel corso degli anni.

La festa da qualche ora è terminata, ma la vera sfida imprenditoriale , una battaglia tecnologica che andrà portata avanti a suon di tenacia in una città a volte assopita è appena iniziata…

Massimo Brizzi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.