Scuola & Università

È in arrivo l’influenza Americana

Foto Internet

Dopo l’influenza Australiana arriverà quella Americana. Fra qualche mese farà la sua comparsa e molti esperti dicono che sarà più forte rispetto a quella degli anni passati. Ma niente allarmismi.

Non vi saranno grossi problemi, se le campagne di vaccinazione per le categorie a rischio saranno incentivate. I virologi dell’Organizzazione Mondiale della sanità hanno isolato 3 ceppi: il ceppo del virus A/HN1 del 2009 e altri due, un ceppo B e un ceppo H3N2.

Il vaccino in arrivo nei prossimi mesi conterrà sia quello relativo al ceppo influenzale del 2009, sia quello contente il virus per stimolare gli anticorpi delle altre due varianti. Il nuovo caccino è già pronto.

Approvato dalle Agenzie del Farmaco mondiali e creato in base alle direttive ricevute dall’Oms. I sintomi dell’influenza 2012-2013 saranno gli stessi di sempre, ma molto più accentuati specie nelle categorie a richio: anziani, bambini e donne in gravidanza. Febbre, sensazioni di malessere generale, cefalea, dolori osteomuscolari e respiratori, tosse e mal di gola.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.