Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

“Dracula 3D”: flop ai botteghini per l’ultimo film di Dario Argento

Dracula (foto internet)

Dracula 3D è l’ultimo film di Dario Argento che rappresenta un ritorno alla macchina da presa dopo pellicole più o meno discutibili.

Il film ha come protagonista Asia Argento e si tratta della trasposizione cinematografica del celebre romanzo di Bram Stoker. La storia raccontata è quella del conte Vladimir Draculia, valoroso soldato che in vita combatté la guerra santa in cui milioni di cristiani persero la vita per difendere il cristianesimo e diffondere nelle terre lontane la parola di Cristo. Il soldato partì in guerra lasciando la sua amata Elisabeth con la promessa di un ritorno, ma al rientro dalla guerra scoprì che la sua compagna si era uccisa. Il dolore dell’uomo lo portò a rinnegare Dio e a fare un patto con il maligno che gli avrebbe dato la vita eterna costringendolo a un’esistenza nell’oscurità e a un’eterna fame di sangue umano.

Il film è uscito nelle sale lo scorso giovedì, 22 novembre ed è il primo film 3D del regista. I protagonisti sono tutti attori di rilievo, come Rutger Hauer versione Van Helsing; Thomas Kretschmann nei panni del famoso Conte; Asia Argento interpreta Lucy e Marta Gastini, invece, presta le sue fattezze per Mina Harker.

Nonostante queste presenze Dracula 3D ha fatto un vero disastro al botteghino. Nel primo week-end in 160 sale il film ha raccolto solo 210.000 euro in tutta Italia, ciò vuol dire che in media in ogni sala ci sono state un massimo di 10-15 persone.

Su blog e social network i commenti si sono sprecati, alcuni veramente terribili. I fans sono rimasti molto delusi perché il film non ha raggiunto i livelli sperati e in particolare non ha per nulla esaltato le doti del regista che un tempo con i suoi film ha fatto tremare generazioni di italiani.

“Dracula 3D” è costato circa 7 milioni di euro, con il contributo del Ministero dei Beni e Attività Culturali di 300 mila euro di soldi pubblici. Un film che la critica ha considerato privo di personalità e che difficilmente nelle prossime settimane potrà scalare la classifica cinematografica.

Valentina Molinero

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. per rientrare dal budget perso, Dario argento dovrà dirigere il suo nuovo film intitolato – la morte di un regista – usando i 210’000 euro che ha estorto, bloccando le porte dei cinema, a gli ignari spettatori del suo “dracula”. sarà un boom a i botteghini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.