Cinema-Teatro-Musica

Domenica al cinema, consigli e recensioni

Domenica al cinema, foto internet

Per una domenica al cinema, tante proposte e tante soluzioni per un pomeriggio all’insegna del relax e del divertimento. Ecco alcuni film in programmazione che hanno riscosso successo in questo ultimo fine settimana.

Troppo amici, pellicola diretta dalla coppia  Eric Toledano e Olivier Nakache, che già ha ricevuto il plauso con il successo “Quasi Amici.” Troppo amici tratta della difficoltà della crescita e del peso delle aspirazioni a volte mancate. E’ una pellicola dai toni esuberanti, chiassosi e movimentati; la sua missione è mostrare, pur dissacrandola, l’importanza della famiglia. La famiglia al centro della commedia, vista come luogo di emozioni a cui è difficile sottrarsi.  Troppo amici ha un ritmo incalzante e la matassa dei legami tra i protagonisti è difficile da riassumere in poche parole.

La coppia Dayton-Faris torna dietro la macchina da presa. Gli autori di “Little Miss Sunshine” tornano con  un film sull’amore che in punta di piedi cammina su un territorio surreale. La vera rivelazione  e Zoe Kazan,  che si dimostra attrice eccellente. Ruby Sparks è un film imperdibile. E’ una storia d’amore nata dal bisogno di amare, dal bisogno di dipendere da qualcuno e dal bisogno di essere autonomi.  Il protagonista è Calvin Weir-Fields , giovane scrittore che non riesce più a scrivere ma l’incontro con una donna , Ruby, cambia la sua vita,  e giorno dopo giorno, notte dopo notte, la fa diventare una sua creazione. Crea una donna perfetta, per come vuole lui. Potrebbe però abbandonare il libro e dare a Ruby la possibilità di un pensiero autonomo, di una vita indipendente dalla sua fantasia e volontà. La letteratura e il cinema sono avvezzi a questo tema , ricordiamo, “Pigmalione” di George Bernard Shaw il  “Frankenstein” di Mary Shelley, o “Simeone “con Al Pacino, ma Dayton-Faris lo mettono in scena con delicatezza, a volte con un po’ di cinismo, e romanticismo. Da vedere.

Un film che anticipa l’atmosfera natalizia, ma che ben si distacca dai cinepanettoni . Alessandro Genovesi, con il film Il peggior Natale della mia vita, fa ridere con la sua semplicità e con le innumerevoli azioni goffe di Fabio de Luigi.Già avevamo riso con la” Peggior settimana della mia vita,” qui invece il Natale e le cene in famiglia, alberi , tacchini sono i protagonisti. Nel cast, Cristina Capotondi, Antonio Catania, e nuove entrate come Laura Chiatti, Ale e Franz, Diego Abatantuono.

Nel film Una famiglia  perfetta,  si trovano tracce di Pirandello, Dickens e Monicelli che lo rendono un film davvero superiore alla media. Paolo Genovese si conferma ottimo regista di commedie corali: dopo la bella prova del primo Immaturi, anche con Una famiglia perfetta mette in scena molti bravi attori ben incastrati in una sceneggiatura quasi senza difetti.  Il protagonista è Leone (Sergio Castellitto) uomo solo, molto ricco e  misterioso che si appresta a festeggiare il Natale, ma è solo, e decide quindi di assoldare una compagnia di attori  che devono impersonificare  i suoi ipotetici congiunti in una sorta di spettacolo privato riservato solo a lui. Ognuno ha un ruolo e c’è un copione da rispettare. Nella pellicola  realtà e  farsa si avviluppano tra imprevisti calcolati o inattesi come l’arrivo di Alicia (Francesca Neri), affrontando col sorriso temi importanti come la solitudine, la felicità, l’autenticità.  Nel cast, Marco Giallini, Claudia Gerini, Carolina Crescentini, Ilaria Occhini, Sergio Castellitto. Alla base della sceneggiatura c’è lo spagnolo “Familia” (1996) di Fernando León de Aranoa.

E ancora , Le 5 leggende, Di nuovo in gioco, Scusa mi piace tuo padre, Moonrise Kingdom – Una fuga d’amore.

Giada Mercadante

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.