Scuola & Università

Dieta Dukan o mediterranea? Ecco alcuni esempi per dimagrire bene

Dieta. Foto Internet

Secondo uno studio della National Health and Nutrition Examination Survey, un programma di ricerca statunitense, una dieta povera di carboidrati è da preferire rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi. Ciò garantirebbe non solo la perdita di peso ma anche dei risultati a lungo termine.

Molto spesso infatti, a causa di diete poco corrette e seguite in modo saltuario, si assiste all’effetto yo-yo, ovvero l’alternanza di periodi di dimagramento a periodi in cui si recupera tutto il peso perso. Ciò causa non solo effetti negativi sul corpo ma anche una sorta di sfiducia nei confronti di se stessi.

Ma quali sono le diete più praticate? Eccone qualche esempio.

La dieta mediterranea è un modello alimentare nel quale i vegetali trovano una posizione preponderante . Al primo posto ci sono i cereali tutti i loro derivati e i legumi ma il pesce è l’alimento proteico principe della dieta mediterranea. Attenzione al consumo della carne che va moderato, mentre latte e vino altamente consigliabili per le proprietà salutistiche.

La dieta Dukan invece permette di tornare in forma in quattro fasi. È iperproteica e si basa sul principio che un maggior consumo di proteine a scapito di carboidrati e lipidi costringe il corpo umano ad utilizzare gli adipociti per il corretto funzionamento muscolare.

La dieta Zona inventata da Berry Sears è da accompagnare all’attività fisica (almeno 30 minuti al giorno). Ad ogni pasto è necessario mangiare il 40% di carboidrati, il 30% di proteine e il 30% di grassi.

La Cronodieta invece è stata inventata da due medici italiani e mette in relazione il consumo di cibo ai momenti della giornata. A colazione si possono consumare pane e patate, mentre il riso e la polenta a pranzo. A metà pomeriggio è consigliabile della frutta. Carne , pesce , uova e latticini , devono essere mangiati la sera e non possono venire accompagnati dai glucidi .

Ma sono tantissime le diete e sarebbe infinita la lista.
L’unico consiglio da dare è il seguente: attenzione a non basarsi su programmi dietetici fai-da-te consultabili on line. La dieta è altamente personale e solo con accurati esami e l’aiuto di un dietologo specialista è possibile avere risultati eccellenti.
Federica Raccuglia
Tags
Moltra altro

Federica Raccuglia

Ho 22 anni, sono fieramente palermitana, attualmente in terra romana. Sono laureata in "Giornalismo per uffici stampa" e attualmente frequento il corso magistrale in "Editoria e comunicazione" presso Tor Vergata (Roma). Collaboro dal 2010 con quotidiani sia online che cartacei, tra cui il Giornale di Sicilia e Il Moderatore.it. Sogno di diventare una giornalista.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.