CulturaPrimo Piano

“Dieci notti al museo”: cittadinanza onoraria a Mimmo Cuticchio

Continua con successo la manifestazione culturale “Dieci notti al museo”, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo che terminerà il prossimo 12 settembre e che dal 10 agosto ha visto la partecipazione di migliaia di palermitani e turisti per i singoli eventi proposti in calendario.

Tra gli appuntamenti di prestigio, domani sera alle ore 21 nel piazzale antistante il Museo Pitrè, Mimmo Cuticchio è autore e protagonista di “Il cunto”, spettacolo dedicato all’ arte dell’attore e del racconto dell’opera dei pupi attraverso il solo uso della voce e di una spada. A Mimmo Cuticchio, voce e volto di tante storie di Palermo, il Sindaco Leoluca Orlando conferirà la cittadinanza onoraria. L’annuncio era stato dato lo scorso 29 luglio quando, insieme all’Assessore alla Cultura Francesco Giambrone , il Sindaco ha scoperto in via Bara all’Olivella una targa commemorativa dei 40 anni dello storico teatro dei Pupi.

Prossimi appuntamenti “10 notti al Museo”

Martedì 3 settembre – Museo Pitrè (atrio interno) – ore 21. “Ricordando Santa Rosalia” con Gaetano Basile

Giovedì 5 settembre – Zac – Cantiere Culturale Zisa – ore 21.30 – performance artistica Andrea Cusumano all’interno della mostra ‘Azisa

Venerdì 6 settembre – Galleria d’Arte Moderna – apertura dalle 19 alle 24 (ultimo ingresso ore 23) – ore 21 visita d’artista con Loredana Longo, ore 21.30 concerto del quartetto d’archi della Mediterranea Chamber Orchestra

Martedì 10 settembre – Galleria d’Arte Moderna – apertura dalle 19 alle 24 (ultimo ingresso ore 23) – ore 21 visita guidata di Fernando Mazzocca alla mostra “Il Museo tra storia e costume – Opere dai depositi”, ore 21.30 concerto del quartetto d’archi della Mediterranea Chamber Orchestra

Giobedi 12 settembre – Zac – Cantiere Culturale Zisa – ore 21 performance musicale di Gianni Gebbia “Azioni sonore” a seguire visita guidata da Paola Nicita alla mostra ‘Azisa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Il teatro dei pupi rappresenta un parte importante della cultura siciiana. Non va assolutamente perduta.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.