CulturaPrimo Piano

Degrado e sporcizia in piazzale Ungheria: l’amministrazione è cieca

DI FRANCESCO PAOLO SANTORO

Nessuno, proprio nessuno, ha saputo mettere fine ad una situazione che sta per fare scoppiare i cittadini di Via Mariano Stabile. Nessuno e’ stato in grado di intervenire sul degrado  di un centro residenziale e finanziario quale il centro della nostra citta’. Vomito, escrementi, cani in libertà, materassi vecchi, immondizia fanno da cornice alle passeggiate dei nostri concittadini tra un cono gelato ed un aperitivo. Da lungo tempo stazionano proprio sotto i portici di piazzale Ungheria dei giovani che inondano di orina e feci il luogo dello shopping, strafottendosene delle proteste dei commercianti e allontanandoli spesso con arroganza e fare minaccioso.

Di fronte al palazzo che fu sede della Banca di Roma,  dorme un extracomunitario,  tra materassi lerci e abiti dismessi  sporchi del suo vomito, probabilmente provocati da ubriacature serali, con un grande rischio per la salute pubblica. Per poter arrivare a piazza Regalmici bisogna fare lo slalom perché anche i cani a passeggio evitano il passaggio in quella zona.

Non si capisce come i dirigenti delle agenzie dell’Entrate, i dirigenti dell’Amat, la proprietà del palazzo ex Banca di Roma non agiscono e non protestano per la situazione di degrado che si vive sotto i portici.

Solo i cittadini e i commercianti hanno avanzato molte lamentele,  anche al presidente dell’Ottava circoscrizione Marco Frasca Polara, che, però,  non trovato nessuna soluzione.

Il Sindaco e gli assessori non vedono o fanno finta di non vedere. Non ci è riuscito nessuno, ne’ polizia municipale ne’ altri  organismi riescono a fare sloggiare questi homeless che deturpano l’immagine di una Palermo già abbastanza compromessa?

Certamente il Sindaco non passeggia nel centro palermitano ne’ si dimostra interessato ad acquisire alcun rapporto sulla città. E non possiamo certo aspettarci che i cittadini reagiscano personali  per far sì che questo scempio finisca. Ci piace ricordare ai nostri lettori che Palermo ha istituito l’itinerario arabo normanno, patrimonio Unesco, ma forse l’amministrazione lo ha dimenticato.

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.