CronacaPrimo Piano

Debito della Saguto nel market dei boss

Palermo, per tre anni Silvana Saguto, ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale e sulla gestione dei beni confiscati, ha fatto la spesa in un market sequestrato pagando i conti della propria spesa con degli acconti, lasciando un conto in sospeso di 18.451 euro.

La finanza ha sequestrato i documenti dell’attività sequestrata dopo che il cassiere del negozio aveva chiesto il pagamento degli arretrati della Saguto e dopo che il marito del magistrato Lorenzo Caramma, anche lui indagato, aveva  effettuato un bonifico di 10 mila euro. Queste le parole di Silvana Saguto, “ non sono interessata in alcun modo alla misura di prevenzione di quel market”.

E nel merito il magistrato indagato chiarisce che, per motivi logistici e di tempo, avevo dei miei incaricati che facevano la spesa e non pagavano ogni volta. La famiglia della Saguto aveva dei conti in sospeso anche in altre attività della città, “ che poi venivano però puntualmente pagati”. Nel caso di Sgroi ( market ), potrà esserci stato un ritardo ma, in ogni caso non stata interessata in alcun modo alla misura di prevenzione”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.