CulturaPrimo Piano

Daniele Silvestri al Palermo pride. Programma del 18 e 19 giugno

Entra nel vivo il programma de Palermo pride nazionale 2013. Il pride village più grande d’Europa ospita ogni giorno decine di eventi, e migliaia di persone lo affollano ogni giorno. Il village ospita 11 mostre di fotografie e di arte contemporanea, e un’area gioco e incontri per bambini e famiglie.

Martedì 18 giugno: la giornata inizia con “Il riso della Medusa”, un altro genere di archeologia, un convegno su archeologia e genere, ospitato dall’Istituto Grasmci; Interverrà anche l’assessore regionale ai Beni culturali Maria Rita Sgarlata Nello Spazio Sunshade Institut Français, alle 18.00 “Genere, Politica e Storia”, presentazione del libro di Joan W. Scott curato da Ida Fazio, uno degli scritti più influenti e citati della letteratura storica contemporanea, e un cardine degli studi femministi. Sempre alle 18.00, alla Sala Perriera: “Straziante bellezza del creato”. Omaggio a Pasolini per parole e musica, il contributo del teatro Atlante al palermo pride.
Alle 20.00 un appuntamento con due protagonisti della storia della comunità LGBT italiana: nel Milk Stage uperitivo Incontro con la Romanina: Vanni Piccolo incontra Romina Cecconi, detta “la Romanina”, prima transessuale operata in Italia, inviata nel 1968 al confino perché considerata socialmente pericolosa. Contemporaneamente, nello Stonewall stage: ABnormal djset.

La programmazione teatrale della sala Perriera continua con “Tutto nostro”, spettacolo in collaborazione con Famiglie Arcobaleno, che affronta un argomento serio e toccante con toni leggeri e quotidiani, cercando di entrare in modo realistico nella vita di tre coppie, una etero, una lesbo ed una gay, che si scontrano con il desiderio, la paura e la possibilità di avere un figlio. Alle 21.00 la proiezione del documentario di A.G. Pitti, “The pride”. Ancora alle 21.00, allo Spazio Sunshade Institut Français la proiezione di Le Fil (Il Filo), di Mehdi Ben Attia, Francia, Tunisia, 2010, 1h30. versione originale con sottotitoli in italiano a cura del Centro Culturale Francese Alle 21.30 uno degli appuntamenti più attesi dell’intero pride: il concerto di Daniele Silvestri.

L’artista, che già nel 2007 era stato protagonista del Gay Pride di Roma con il suo brano “Gino e l’Alfetta”, adottato come inno ufficiale di quell’edizione, è reduce dal successo della sua partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo con i brani “A bocca chiusa” e “Il bisogno di te” e dal Concertone del Primo Maggio di piazza San Giovanni, dove, esibendosi con i ragazzi sordi di Radio Kaos ItaLis, ha chiesto il riconoscimento ufficiale della Lingua italiana dei segni. Dopo il concerto di martedì 18 ai Cantieri culturali alla Zisa, Daniele Silvestri partirà in tour per tutta l’Italia il 29 giugno da Brindisi.
La notte del pride village prosegue con I Love Tuesday Happy Party 80/90/Pop/Dance/Trash & Cartoon music

Mercoledì 19 giugno: La giornata inizia con un dibattito su un tema caldo: il difficile rapporto tra media e persone transessuali, che molto spesso vengono raffigurate in modo profondamente offensivo. Alle 16.00, nella Sala De Seta il Movimento Italiano Transessuali presenta “Transessualismo e media”. Intervengono: Porpora Marcasciano, presidente nazionale del Mit, Agnese Canevari dell’UNAR, Delia Vaccarello, giornalista

Alla luce delle recenti leggi omofobe varate in Russia, ricordate anche dalla presidente della Camera Boldrini al convegno di apertura del Palermo pride, La Migration, servizio per migranti LGBT di Arcigay Palermo organizza e alle 17.00 il convegno “L’omosessualità nell’est europe” Intervengono: Ana Maria Vasile, responsabile sportello “La Migration”: “Est Europa: diritti lgbt dopo la caduta del muro”; Valter Halilovic, mediatore culturale Rom: “Il cammino di un Rom gay”; Marina Sorina, scrittrice migrante: “Diritto al silenzio: lgbt nella Russia di Putin”

Alle 17,00, nello Spazio Sunshade Institut Français: Question time su fede e omosessualità. a cura di Ali d’Aquila LGBT: e Laici missionari comboniani, con frà Vittorio Avveduto, don Franco Barbero, pastore Alessandro Esposito, padre Cosimo Scordato. Moderatore: Augusto Cavadi. A seguire, alle ore 19.00, momento musicale con il coro gospel “Fredoom voices” diretto dal pastore Giuseppe Ficara. Alle 18.00, nello Spazio Palermo Lesbicissima: Evviva la neve. Presentazione del libro della giornalista Delia Vaccarello. Alle 19.30 nel Ridotto del De Seta, si inaugura “Cu avi lingua passa u mari”, mostra di arte contemporanea. La seconda edizione della prestigiosa mostra prodotta dal Palermo pride.

Alle 20.00, lo Spazio PalermoLesbicissima ospita un aperitivo/incontro con don Franco Barbero, cofondatore della comunità cristiana di base di Pinerolo Alle 21.00, Sala Perriera Massimo Verdastro porta sulla scena uno spettacolo di Nino Gennaro, lo scrittore corleonese scomparso nel 1995: “La divina di Palermo”, con Massimo Verdastro. Il jazz animerà la serata del pride vilage con un festival, che porterà che porterà sul Milk stage alle 21.00 Jazz for fun, ed alle 22.00 Periscope.

Alle 22.00 lo Stonewall accoglierà un nuovo grande concerto, con due punte di diamante della musica del cantautorato italiano: Dimartino feat. Brunori SAS. Sul palco ad accompagnarli gli Overvintage e la band Ciao Beatrice.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.