Politica

D’Alema: “Se vince Bersani non mi ricandido”

Foto Internet

Se vincerà Bersani, non chiederò deroghe e il rinnovamento lo agevolerò”. Cosi Massimo D’Alema ad “Otto e mezzo” annuncia la sua volontà di non ricandidarsi. Dopo le ultime  polemiche, ieri sera la conferma ufficiale. Una decisone nata due mesi “quando andai da Bersani dicendogli che potrei non candidarmi”. “Questa questione-continua il presidente del Copasir– è stata presa in mano da Renzi ed è diventata l’intimazione della rottamazione”.

Sostenendo le sue note contrarietà alla linea renziana, avverte che in caso di vittoria di Matteo Renzisarà scontro politico”. Da sempre fra il sindaco di Firenze e Massimo D’Alema ci sono stati dissidi. Ultimo quello di ieri, quando una persona con la maschera di D’Alema ha finto di essere travolto dal camper di Renzi. Quanto al suo futuro dichiara che potrà fare ancora politica, anche se fuori da Parlamento con più libertà.

Intanto Matteo Renzi, bollato dall’Unità come “fascistoide”, apprezza la scelta di D’Alema. ”La scelta di D’Alema – dichiara- è in linea con la stragrande maggioranza degli iscritti al Pd. È quello che pensano tutti”. In questo modo, la discussione può essere sui contenuti. Già la scorsa settimana un altro passo indietro in casa dei democratici, quello di Walter Veltroni. Riferendosi poi ai “big” del Partito democratico come Rosy Bindi, Giuseppe Fioroni e Anna Finocchiaro conclude dicendo che “il gesto di nobiltà di Walter e Massimo lo devono fare tutti”.

Matteo Melani

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.