Primo PianoScuola & Università

Da marzo lavori per videosorveglianza nelle scuole di Palermo

Il Sindaco Leoluca Orlando e l’Assessore Barbara Evola hanno partecipato stamattina alla manifestazione indetta dagli insegnanti e dai genitori dei piccoli studenti della scuola “De Gasperi”, oggetto di diversi furti ed atti vandalici nelle scorse settimane.

All’insegna dello slogan “La scuola è nostra e guai a chi la tocca”, i bambini, i dirigenti, gli insegnanti, i genitori e tanti semplici cittadini hanno simbolicamente abbracciato la scuola, “e per confermare la massima attenzione dell’Amministrazione comunale verso le strutture scolastiche del territorio. Oggi, queste bambine e questi bambini, si sono ripresi la loro scuola impartendo una lezione di civiltà a tanti barbari palermitani che non sono degni di dirsi palermitani; ai bambini va la consolazione che questa minoranza di barbari è sempre più piccola e che al fianco della scuola c’è l’Amministrazione comunale e con essa la maggioranza dei cittadini.”

“Ogni atto di vandalismo – ha commentato l’assessore Evola – è sempre un fatto che mortifica il percorso di crescita della città e della scuola. Oggi siamo qui per testimoniare la nostra ferma volontà a non farci intimorire, a proseguire il nostro cammino e la nostra priorità per una scuola migliore”.

L’Assessore ha ricordato che l’Amministrazione si è attivata per dotare gli istituti di servizi di videosorveglianza (la società Fastweb sta eseguendo i sopralluoghi per la redazione dei progetti, avviando i lavori a febbraio/marzo) e per reintrodurre ove possibile la figura dei custodi tramite una procedura, seguita proprio dall’Assessorato alla scuola, già avviata.

Gli alunni della De Gaperi hanno consegnato tantissime lettere al primo cittadino ed una simbolica chiave dell’istituto, ricevendo “un rinnovato impegno a tutela di questa, come di tutte le scuole della città.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.