PoliticaPrimo Piano

Crocetta tende una mano a Sel e un mazzo di fiori alla Marano

Un momento della conferenza stampa (foto di Alessandro Marsala)

Nei locali del comitato elettorale di Via Mazzini 57 a Palermo, Rosario Crocetta ha anticipato l’apertura della campagna elettorale che avverrà domenica 7 ottobre alle ore 10 al Teatro Politeama.

Alla conferenza sono stati presentati molti dei candidati che accompagneranno la corsa della sua lista. Riguardo la polemica sui termovalorizzatori ha detto:  “Ho un video e domenica vedrete molte più cose di quelle che ho annunciato qui: Miccichè sostiene che per essere sostenuto dal PDL ha chiesto a Berlusconi garanzie per la costruzione di termovalorizzatori e lui dice di essere d’accordo. Musumeci sa cosa vuole il suo partito”.

Sui sondaggi, con molto entusiasmo, ha aggiunto: “Datamonitor oggi dà la mia lista al 6%. È la prima volta dopo la presentazione delle liste a campagna elettorale ancora da cominciare che una lista del presidente viene data da subito sopra la soglia di sbarramento. Sono convinto che riusciremo a portarla all’8%”.

Riguardo al diverbio di ieri a Messina con la candidata di SEL e IDV, Giovanna Marano: “Se la Marano si sente offesa, le invierò formalmente un mazzo di rose. Mi sono rivolto a lei come si farebbe con un compagno o una compagna: è scema che vuol far vincere la destra? non era un insulto”.

Sulle alleanze da fare dopo il voto, Crocetta guarda al Sel: “Evidentemente mi rivolgo a lei. D’altronde non si capirebbe come SEL voglia far parte della coalizione di centrosinistra se non si allea col Pd”.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.