PoliticaPrimo Piano

Crocetta: “La rivoluzione è femminile”. Conosciamo le ‘nuove assessori’

Foto internet

Il presidente della regione siciliana Rosario Crocetta cambia le nomine all’Ars. Infatti diventa assessore al Turismo la sua segretaria particolare Michela Stancheris sostituendo così il cantautore Franco Battiato, esonerato dallo stesso Crocetta dopo le sue colorite affermazioni in merito alle “troie” in Parlamento. Invece il posto di assessore ai Beni Culturali va all’archeologa Mariarita Sgarlata in sostituzione del fisico  Antonino Zichichi, dopo le contestazioni che il presidente aveva fatto riguardo le sue troppe assenze.

“Questa è la prima giunta in Italia che raggiunge la parità di genere” ha ribadito Crocetta. “Le donne sono la vera rivoluzione perché la rivoluzione è femminile e il potere è maschile. Per questo insisto con il doppio voto di genere nei Comuni”.

Capiamo meglio chi sono queste due donne divenute assessori della Regione siciliana.

Michela Stancheris, bergamasca di nascita, appena trentaduenne è un ex insegnante di snowboard e ha raggiunta un laurea in Relazioni Pubbliche, studiando tra Milano e Copenaghen. La collaborazione tra il presidente Crocetta e la Stancheris non è nato adesso. Infatti collaborano insieme dal 2009, anno in cui Rosario Crocetta venne eletto al Parlamento europeo. Arrivata a Palermo lo scorso anno per seguire la campagna elettorale dell’attuale presidente, la neo assessore al Turismo è una donna dal carattere nordico, nota nell’ambiente politica per la sua determinazione e professionalità nel lavoro. Lo sviluppo del Turismo in Sicilia sembra essere ancora lento e gelato. Speriamo che la Stancheris possa proporre dei buoni e costruttivi progetti per la nostra isola.

Mariarita Sgarlata, classe 1962, nata a Siracusa è laureata in Lettere Classiche e ha raggiunto la specializzazione in Archeologia Medievale alla Scuola Nazionale di Archeologia a Roma. Ricercatrice nel settore Archeologia Cristiana Medievale la Sgarlata nel 2007 è rientrata all’Università di Catania al Dipartimento di Scienze Umanistiche. La neo assessore ai Beni Culturali vanta importanti collaborazioni a scavi e indagini a Paphos (Cipro), nell’area di Rif (Marocco settentrionale), a Siracusa e in altre città della Sicilia. La Sgarlata ha inoltre dato la disponibilità per candidarsi al ruolo di sindaco della sua città natia nella lista Megafono. La Stancheris ha dichiarato “Conosco bene le problematiche del settore e la priorità per me sarà assolutamente la progettazione europea, perché da lì bisogna ripartire”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.