Economia & LavoroPrimo Piano

Crocetta: ” Non chiudete i cantieri”

Rosario Crocetta, foto Internet

Ieri, il neo-eletto presidente della regione, Rosario Crocetta, ha parlato ai rappresentanti di Confindustria Sicilia e alle associazioni di categoria. Durante l’assemblea straordinaria, Crocetta ha sottolineato il problema della chiusura dei cantieri.

Da alcuni anni si hanno crediti con la pubblica amministrazione; il debito oggi ammonta a 1,5 milioni di euro. “ Non chiudete i cantieri, ma incontriamoci e discutiamone. Lancio un appello all’Ance, affinché il lavoro nei cantieri non venga fermato. Vorrei discutere con loro.

Capisco perfettamente tutti i loro disagi, ma non si può pensare di bloccare i cantieri e il lavoro. È invece importante che si faccia tutti insieme un’ulteriore sforzo. Io sono sensibile al problema dei mancati pagamenti della pubblica amministrazione, ma chiudere i cantieri non risolve la questione. Questa, anzi, non è per niente la soluzione giusta. Apriamo tutti i cantieri”.

Il presidente ha continuato dicendo: “ La crisi si combatte anche vincendo il pessimismo psicologico. Non c’è una Sicilia irredimibile. Bisogna incominciare ad attivarci tutti. Se invece perdiamo tutti la testa la Sicilia affonda”.

Ieri, in una nota, l’Ance Sicilia, in accordo con i vertici nazionali, ha evidenziato che chiudono tutti i cantieri delle imprese che, nel tempo, hanno maturato crediti superiori al 25% dell’importo dell’opera, ponendo gli operai in cassa integrazione. Gli imprenditori, inoltre, hanno deciso di organizzarsi in un’ assemblea permanente fino all’incontro col presidente Crocetta.

L’associazione mette a disposizione due legali, uno a Catania e uno a Palermo, per aiutare le imprese sia nei contenziosi che potranno sorgere che in eventuali azioni di pressione sulle stazioni appaltanti morose.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.