Cronaca

Crisi Sicilia: imprenditore si impicca a Siracusa

Foto internet

In una settimana la crisi sociale, finanziaria ed economica ha visto morire per la disperazione due imprenditori siciliani costretti a chiudere bottega. Il 2 aprile scorso a Lipari la vittima è stata un albergatore del luogo, Edoardo Bongiorno; oggi è stato il turno di Franco Barcio, 62enne proprietario di un negozio di abbigliamento “Coconuda” molto rinomato in città ma che aveva dovuto dichiarare fallimento poco tempo fa.

Il corpo è stato ritrovato impiccato con una corda di nylon legata al soffitto da uno dei suoi tre figli che, non riuscendo a rintracciarlo, ha fatto rientro in casa in via Nino Bixio, vicino al negozio stesso, scoprendo la terribile scena.

Anche i supermercati “Gemar”, con cui l’imprenditore era legato da affetti parentali, appresa la notizia hanno calato le saracinesche in segno di lutto. Un’altra vittima della situazione critica che sta attraversando il nostro paese. Ma quando finirà tutto ciò?

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.