Economia & Lavoro

Crisi Almaviva. Pogliese (PdL): “Inaccettabile la perdita di migliaia di posti di lavoro”

Salvo Pogliese, foto internet

“E’ inaccettabile che migliaia di lavoratori della società di call center Almaviva rischino il loro posto di lavoro a causa dei processi di delocalizzazione all’estero decisi dalla Vodafone. Le Istituzioni locali e regionali devono fare tutto il possibile per scongiurare questo dramma occupazionale che si tramuterebbe in una vera e propria bomba sociale per la Sicilia.”

Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese (PdL), vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, in riferimento al rischio paventato dai sindacati della chiusura dell’azienda Almaviva di Misterbianco.

“Il settore dei call center in Sicilia – continua il vicepresidente dell’Ars – rappresenta un importante bacino lavorativo di cui Almaviva è la punta di diamante sia per la qualità dell’azienda che per il numero di dipendenti.

“Nella mia interrogazione ho chiesto al Governo regionale – conclude Pogliese – di interessarsi immediatamente della questione Almaviva e di sollecitare il Governo nazionale per l’istituzione di un tavolo tecnico cui invitare i rappresentati dell’azienda stessa, dei sindacati e dell’azienda di comunicazione Vodafone. “.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. CI VUOLE UNA CLASS ACTION

    Articolo 41

    L’iniziativa economica privata è libera.

    Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

    La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.

    NO ALLA DELOCALIZZAZIONE , SOLO COSì POSSIAMO AVERE UN LAVORO STABILE, SINO A QUANDO LE AZIENDE PORTERANNO I “LORO” SERVIZI ALL’ESTERO NON CI SONO DISCORSI CHE TENGANO.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.