Primo PianoSindacato

Credem e UniCredit assumono anche in Sicilia, per l’ UGL Sicilia trend occupazionale positivo, ma non basta

Non può che far parlare in positivo l’operato di Banca Credem dal punto di vista della crescita occupazionale, il quale prevede  un  totale di 1.500 assunzioni in poco più di cinque anni, un aumento complessivo del Gruppo superiore all’11% con l’obiettivo del Gruppo  di inserire 150 nuove persone entro i prossimi 12 mesi, con la maggioranza dei posti destinati ai giovani.

“E’ un trend che merita il nostro plauso –  questo è quanto dichiara l’UGL Sicilia –  con particolare riferimento alla regione Sicilia, dove  il Credito Emiliano va decisamente controcorrente in un contesto sociale isolano di grande instabilità lavorativa e di precariato cronico”.

“E’ un esempio da seguire  ma non basta –  conclude l’UGL  Sicilia – considerato che le banche grazie ai loro utili dichiarati godono di buona salute, nella nostra isola c’è anche UniCredit che sta provando timidamente a fare assunzioni sul territorio, con i contratti di apprendistato professionalizzante e le assunzioni con contratto a tempo determinato, i cosiddetti stagionali,   della durata di tre mesi, comunque a nostro avviso  numeri ancora insufficienti a sopperire alla grave carenza di personale nelle filiali siciliane, per cui ci auspichiamo almeno  nella loro stabilizzazione”.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.