Cinema-Teatro-Musica

“Cosimo e Nicole”: Scamarcio presenta il film a Bari

Cosimo e Nicole, foto internet

Esattamente due giorni fa è uscito nelle sale cinematografiche italiane il nuovo film di Francesco Amato “Cosimo e Nicole”. La prima assoluta era stata al Festival Internazionale del Cinema di Roma, dove è stato premiato come Miglior Lungometraggio nella sezione Prospettive Italia. La storia è quella di due giovani ragazzi Cosimo, italiano, e Nicole, francese. Si conoscono a Genova durante il G8 e si innamorano subito. Questa storia è passione allo stato puro, un amore incontrollabile che viene consumato attraverso l’intera Europa. Cosimo e Nicole, dopo tanto girare per il mondo, decidono di tornare a Genova dove iniziano a lavorare per un loro amico che organizza concerti. Tutto sembra andare per il meglio, fino a quando un drammatico incidente rischia di incrinare l’amore della coppia ponendo i due ragazzi di fronte a scelte che segneranno il loro futuro.

Il regista per raccontare questa splendida storia d’amore, si è affidato a Riccardo Scamarcio, all’ attrice francese Clara Ponsot, Paolo Sassanelli, Souleymane Sow, Angera Baraldi, Giorgia Salari e Andrea Bruschi. Questo splendido film, questa storia d’amore on the road, si avvale di musiche davvero bellissime, la soundtrack è disponibile su iTunes già dallo scorso 16 novembre e il grosso del disco si forma di ben tredici tracce strumentali composte del barese Francesco Cerasi. Ma oltre ai pezzi strumentali, nella colonna sonora del film ci sono anche vari brani di gruppi italiani, ad esempio Sonica dei Marlene Kuntz, Il Suicidio Del Samurai dei Verdena, Quello Che non C’è degli Afterhours, la cover di Hey Boy, Hey Girl dei Chemical Brothers realizzata dai Bud Spencer blues Explosion di Adriano Viterbini.

A pochi giorni di distanza dall’uscita Riccardo Scamarcio ieri ha presentato a Bari Mungivacca il film e nei pochi minuti di interviste ha dichiarato: Questo è il racconto di 2 esseri umani, che si trovano in un certo contesto sociale che sta cambiando e loro non possono fare a meno di reagire a questi cambiamenti. Al centro c’è comunque l’amore, un sentimento importantissimo e che, secondo me, anche il cinema deve alimentare storie come queste. Riguardo al G8, l’attore ha commentato: “Il film non racconta la violenza avvenuta a Genova in quei giorni; ci aveva già pensato Daniele Vicari con il suo Diaz, che ho apprezzato molto. Il nostro da quei fatti dolorosi prende solo lo spunto: essenzialmente è una storia d’amore fou.

Cosimo è italiano, di difficile collocazione geografica, ibrido nella sua cittadinanza. Nicole è francese. Si conoscono a Genova, durante gli scontri del G8. Si innamorano al primo sguardo e non si lasciano più, giovani e vagabondi con una grande passione per la musica ad unirli. Dopo tanto girare, decidono di tornare a Genova dove iniziano a lavorare per un loro amico che organizza concerti e, mentre tutto sembra andare per il meglio, un drammatico incidente li mette davanti alla dura realtà del lavoro nero”. A proposito dei suoi nuovi progetti l’attore ha dichiarato che, dopo la prima esperienza con la sua compagna Valeria Golino, vorrebbe continuare sul fronte della produzione di film.

Valentina Molinero

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.