CronacaPrimo Piano

Corte europea diritti dell’uomo: affaire Contrada contro Italia

foto www.dirittieuropa.it

Siamo esterrefatti per la  pronunciazione della Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo  che riconosce al dott.Bruno Contrada una grave lesione dei suoi diritti per la condanna inflitta dallo stato italiano allo stesso  per un reato non contemplato dalla nostra legislatura quale il “concorso esterno mafioso”.

18 cartelle che indicano chiaramente la mancanza del reato con  la condanna dell’Italia al risarcimento di € 10.000 per il calvario doloroso inflitto a Contrada per i lunghi anni del processo ancorché la detenzione nel carcere  di forte Boccea..

Ricordiamo l’importante azione di contrasto alla Mafia svolta dal Contrada nella sua alta qualità di uomo della pubblica sicurezza ben riconosciuta dall’Italia  al punto di avergli concesso prestigiosi incarichi tra i quali capo di gabinetto dell’Alto commissario Antimafia e ancora numero due del SISDE l’importante organismo dei Servizi segreti per la sicurezza interna.

Cosa e’ successo al fine per crocifiggere con tanta esasperata acrimonia una personalità cosi tanto prestigiosa e capace? Quali forti interessi rischiavano di essere compromessi dal Contrada? Quali paure turbavano uomini  al punto di decidere di estromettere prima e far condannare poi un uomo probabilmente scomodo?

Ancora un mistero nella Palermo che dei misteri e’ sensibilmente sceneggiatrice di tragedie. Ci hanno rovinato i greci  e anche gli spagnoli con lo sprezzante e albagioso comportamento ancor oggi imperante nelle posture nei linguaggi  nella prepotenza esercitata da gruppi di potere siano essi partiti o uomini con delirio d’onnipotenza……

Chi e’ il mandante della violenza morale indirizzata a Bruno Contrada ?

Paolo Santoro

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. I mandanti siamo noi, egregio Santoro. La nostra storia di uomini dalle molte culture inconciliabili. Quelle che rendono aspra la lotta politica, che si riflette o è riflessa dalla contrapposizione sociale, culturale e ideologica. Nessun altro paese al mondo è stato governato tanto a lungo dallo straniero e da un impero oscurantista come la chiesa cattolica. Fra i tanti che vi hanno dominato non tutti ci hanno danneggiato. Salverei qualcuno : i greci, che ci hanno Insegnato la poesia , la filosofia e la bellezza; e Federico II, che voleva fare l’Unita d’Italia. Il Papa per impedirglielo lo inviò a combattere la IV Crociata. La vicenda Contrada – per non sottrarmi al giudizio – la vedrei così : lo Stato premia i complici e si inventa condanne per i servitori idealisti. Qualcuno tuttavia quando si rende conto che non vale la pena rischiare la vita per uno Stato siffatto, potrebbe preferire anche la mafia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.