CronacaPrimo PianoScuola & Università

Corsi di formazione, la corte dei conti ha dato il “via libera” al decreto per l’accreditamento

Palermo. venerdì 30 sulla gazzetta ufficiale della Regione verrà pubblicato l’accreditamento per gli enti di formazione, mentre per il giorno 6 di Novembre si aspettano le pubblicazioni degli avvisi 1 e 2. la corte dei conti ha dato il via libera al decreto sulle nuove norme per l’accreditamento degli enti di formazione, questo è il primo passo per far riprendere i corsi di formazione , infatti la prima annualità sta per scadere e nel momento in cui l’annualità scade non ci saranno più i fondi per finanziare corsi e stipendi.

l’avviso 1, da 167 milioni di euro, è quello che farà ripartire i corsi di formazione. l’avviso 2 , da 45 milioni, sarà indirizzato a tutti i ragazzi delle scuole ed è finalizzato per contrastare la dispersione scolastica.

Il comitato dei lavoratori commenta l’annuncio della pubblicazione con una nota, ” apprendiamo con moderato ottimismo l’annuncio della pubblicazione in gazzetta del regolamento dell’accreditamento. La nostra azione di proposta, di controllo e di vigilanza continuerà senza soste, troppi gli interrogativi ancora rimasti insoluti”.

I corsi di formazione hanno avuto grossi ritardi e causa dei problemi incontrati nell’approvazione del decreto per i nuovi accreditamenti degli enti. Uno dei tanti errori grossolani, che si sono presentati per fare ripartire i corsi di formazione professionale, è quello che il vecchio decreto era stato firmato dall’allora assessore Nelli Scilabra, invece la norma prevede che la firma in calce sia quella del presidente della regione, così di fatto è saltato l’accreditamento con la conseguenza che tutto l’iter burocratico si è fermato e  per recuperare la situazione sono diventati obbligatori alcuni passaggi con la conseguente perdita di ulteriore tempo.

La cosa certa è che il ritardo accumulato è notevole, ma adesso la corte dei conti ha dato il via libera al decreto, questo è un primo passo per tutti i lavoratori che aspettano il riavvio dei corsi.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.