Moda-Società-Gossip

Corona, arriva il mandato di cattura internazionale

Foto internet

Fabrizio Corona è ufficialmente latitante. La procura Generale di Torino ha emesso questa mattina un mandato di cattura internazionale a seguito della sua fuga avvenuta qualche ora prima della sentenza della Cassazione per la vicenda dell’estorsione al calciatore David Trezeguet.

Il fotografo dei vip era stato condannato in via definitiva venerdì scorso a una pena di 5 anni. Corona ha fatto perdere le tracce subito dopo essere andato in palestra, a Milano, intorno alle 11,30 di venerdì mattina. La procura generale di Torino ha chiesto chiarimenti alla Questura di Milano.

Intanto la sua condanna è aumentata a sette anni, 10 mesi e 17 giorni: è questo il cumulo delle pene che Corona dovrà scontare in carcere. Infatti l’ultima sentenza si somma ad altre condanne definitive conteggiate a Milano dopo la revoca dell’affidamento in prova ai servizi sociali da parte del Tribunale di Sorveglianza di Milano.

Dove si possa trovare il re dei paparazzi nessuno lo sa, ma il mistero si infittisce quando ieri pomeriggio compare su Facebook un messaggio firmato da Fabrizio Corona: “Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato”, tratta dal romanzo Kafka sulla spiaggia dello scrittore contemporaneo Haruki Murakami. Secondo il sistema di localizzazione del social network sarebbe stato inviato da un cellulare intorno alle 15 da Quarto Oggiaro, quartiere nella periferia nord di Milano. La polizia ha verificato che in realtà è stato l’autista di Corona a pubblicare il post sul diario del suo profilo, utilizzando le sue credenziali. Invece sul sito ufficiale è apparsa la scritta “Coming soon”. 

Nel frattempo si scommette sulla latitanza di Fabrizio Corona. Sulla lavagna della sigla Betaland è stata aperta una scommessa sulla sua consegna spontanea alle autorità di polizia entro il 31 gennaio, ma l’ipotesi che prevale secondo i quotisti (a 1,50) è che Corona non si consegnerà. Per la sua costituzione, invece, spunta la quota più alta (a 2,20). Invano l’appello a costituirsi lanciato dalla sua famiglia. 

Celeste Bufalino

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.