Esteri

Corea del Nord, aumenta il livello di allerta. Pyongyang pronta a test missili

Foto internet

La Corea del Sud e gli Stati Uniti hanno alzato il livello di allarme delle proprie forze congiunte dopo aver rilevato che la Corea del Nord si sta preparando ad effettuare un test per un missile di media gittata. Fonti di Seul e statunitensi hanno riferito che un nuovo missile mai precedentemente sperimentato da Pyongyang, con una gittata di 3mila chilometri, è stato allestito in modalità di lancio.

L’agenzia Yonhap riferisce che due missili nordcoreani del tipo Musudan sono stati spostati sulla costa orientale del Paese. Il missile Musudan, riporta la Bbc, è stato presentato in occasione di una parata militare nel 2010, ma mai precedentemente impiegato. Secondo alcune fonti, il missile potrebbe però essere stato venduto a Teheran e testato in Iran.

Non sono in stato di allerta invece le forze militari russe dislocate nell’estremo oriente del Paese. Lo ha reso noto una fonte all’agenzia di stampa Interfax.

La Corea del Sud si è associata agli Stati Uniti nel chiedere a Mosca, oltre che a Pechino, di operare per contenere la Corea del Nord, perché Pyongyang non effettui provocazioni militari. ”Attraverso lo stretto coordinamento con Russia e Cina il governo coreano continua a fare sforzi per persuadere la Corea del Nord a cambiare atteggiamento”, ha spiegato il ministro degli esteri Yun Byung-se in un intervento al Parlamento.

Seul accusa inoltre la Corea del Nord di essere responsabile dell’attacco informatico lanciato lo scorso 20 marzo contro alcuni media e banche sudcoreane. Un portavoce dell’Agenzia per la sicurezza di Internet della Corea del Sud, riferisce la Bbc, ha affermato che vi sono “numerose prove” che indicano che a condurre l’attacco, i cui preparativi sono durati “almeno otto mesi”, sia stato il regime di Pyongyang. L’attacco del 20 marzo aveva colpito le emittenti Kbs, Mbc and Ytn e le banche Shinhan, NongHyup e Jeju, compromettendo seriamente le loro attività. (Adnkronos/Ign)

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close