CronacaPrimo Piano

Controlli antidroga a Palermo: 2 arresti e 3 denunce

FOTO 2

Nel week-end i Carabinieri di Palermo hanno eseguito una serie di controlli volti al contrasto dello spaccio di sostanze tra i giovani, nei quartieri cittadini “Libertà” e di “Bonagia”.

Il primo a essere arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente è stato E. M. di 47 anni, nato a Palermo, nullafacente, sorpreso a cedere dei grammi di cocaina a un 31enne di Villabate. Nel corso delle perquisizioni personale e locale, i militari hanno sequestrato 4 grammi  di cocaina e la somma in contante di 60.00 euro. L’arrestato, dopo il rito di direttissima è stato rimesso in libertà.

Analogamente, i Carabinieri hanno arrestato M. S. di 23 anni, di Palermo. Il ragazzo è stato sorpreso, nel quartiere Bonagia nella zona soprannominata Dallas (via del Bassotto) a cedere una dose di  marijuana a un ragazzino. Al 23enne sono stati sequestrati 2,6 grammi di marijuana e la somma di 20 euro, denaro proveniente dall’attività di spaccio. Anche in questocaso dopo il rito di direttissima, il ragazzo è stato rimesso in libertà.

Nel corso di altri controlli antidroga,  i Carabinieri  hanno denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, P. G., 39enne di Palermo , titolare di un’ agenzia di scommesse sportive, poiché a seguito della perquisizione del locale e della propria abitazione sono stati sequestrati complessivamente due grammi di “marijuana”, sottoposta a sequestro. Altre due denunce sono state emesse a carico di B.G. di 29 anni e di D.P. di 25 anni, entrambi di Palermo. L’accusa per i ragazzi è di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti. Durante la perquisizione delle loro abitazioni, i Carabinieri hanno sequestrato complessivamente 60 grammi di droga.

 

 

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.