CronacaPrimo Piano

Con i fondi di Carta etica acquistata parete vetrata per reparto ematologia e oncologia pediatrica Policlinico di Catania

È stato inaugurata oggi a Catania la parete vetrata installata nel Reparto di Ematologia ed Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania e finalizzata a consentire ai genitori un contatto visivo con i loro bambini costretti all’isolamento per motivi terapeutici. La parete è stata acquistata dalla onlus LAD (L’Albero dei Desideri) con il contributo economico di UniCredit.

L’intervento della Banca è stato illustrato per UniCredit da Roberto Cassata, Responsabile Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio Sicilia, e da Gabriella Macauda, Responsabile Area Commerciale Catania, mentre per la Onlus LAD dal suo presidente Cinzia Favara.

“Siamo lieti di fornire un aiuto concreto per un progetto che consentirà con maggiore efficacia di prendersi cura del bambino con malattia oncologica insieme al suo nucleo familiare” ha sottolineato Roberto Cassata. “La donazione della banca è finanziata da una carta di credito, la ‘UniCreditCard Flexia Classic E’, che raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata dai clienti, alimentando così un fondo che la Banca destina ad iniziative di solidarietà nel territorio. Dal 2012 ad oggi in Sicilia, attraverso questo normale prodotto bancario, abbiamo assegnato oltre 700 mila euro a 67 onlus che operano nell’isola”.

“La nostra donazione – ha sottolineato Gabriella Macauda – ha voluto aiutare un progetto portato avanti con impegno e abnegazione da una onlus che opera nel territorio. Per UniCredit essere banca del territorio significa fornire un contributo concreto alle necessità delle comunità nelle quali la Banca opera supportando il mondo del volontariato. E in Sicilia questo mondo è fatto di tante realtà di assoluto livello”.

“La nostra onlus – ha sottolineato Cinzia Favara – è  stata fondata nel 2010 da un team di psicologhe che operano nell’Unità Operativa di Ematologia ed Oncologia Pediatrica del Policlinico di Catania. La nostra finalità è quella di garantire il “Cure & Care”, ovvero curare prendendosi cura del bambino che affronta la malattia oncologica insieme al suo nucleo familiare. La parete vetrata inaugurata oggi separerà la sala multimediale PlayLAD dalla sala di attesa, consentendo quindi ai familiari di poter stabilire un contatto visivo con i bambini costretti all’isolamento per motivi terapeutici. La solidarietà necessita di partecipazione concreta, per questo ci tengo a ringraziare UniCredit per la sensibilità dimostrata nei confronti della nostra realtà di volontariato. Il Progetto “Carta Etica” è un esempio di solidarietà attiva verso le reali problematiche del territorio“.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.