CronacaPrimo Piano

Comitato disabili sensoriali in V Commissione Ars: “Tutelare i loro diritti”

Ieri il libero comitato dei diritti dei disabili sensoriali è stato ricevuto in V commissione . Presente tra i vari onorevoli della commissione il Commissario della Provincia Regionale oggi denominata libero consorzio.

Il comitato ha consegnato un documento che recita pressapoco cosi’:

Da quando le province regionali sono state abolite, si sono vissute nell’ambito dell’assistenza scolastica alle persone con disabilità, delle grandi incertezze che hanno determinato e registrato forti carenze e intollerabili e ingiustificabili interruzioni dei servizi, dovute sia all’individualizzazione dell’ente che doveva assumere queste competenze, sia al flusso di finanziamenti destinati a quest’ambito, che sono stati rallentati o addirittura interrotti (periodo estivo); il periodo transitorio con i commissari che gestiscono le province, di fatto già abolite, ma ancora in attesa di avere individuato le amministrazioni pubbliche (consorzi e aree metropolitane) a cui affidare le competenze che prima, e ancora oggi, in questa fase transitoria, vengono gestite da loro, hanno penalizzato ancora una volta la fascia della popolazione fragile e con disabilità.

L’integrazione scolastica è uno dei pilastri portanti per sostenere le persone con disabilità e i loro familiari ed è quindi necessario che i servizi di assistenza non vengano interrotti a breve né a lunga scadenza. Il diritto all’istruzione e alla formazione sono insopprimibili e garantiscono a queste persone la possibilità di essere integrate socialmente e poi lavorativamente nella comunità in cui vivono e motivazioni maggiori per superare o alleviare le proprie difficili condizioni permettendo loro di sviluppare le potenzialità che senza l’ausilio della scuola verrebbero espressi con maggiori difficoltà. È indispensabile che, con l’inizio del nuovo anno scolastico, partano i servizi di assistenza scolastica per sostenere sempre di piu’ e sempre meglio i processi di integrazione scolastica; una programmazione è quindi fondamentale per garantire la frequenza negli istituti scolastici agli alunni con disabilità.

La richiesta che si sottopone a codesta spettabile commissione riguarda una consistente fascia di persone che devono avere, in ogni caso tutelati e rispettati i loro diritti, usufruendo di adeguati servizi di sostegno, secondo le loro peculiari esigenze legate alla tipologia di disabilità, soprattutto in base ad una programmazione organica sull’area della visibilità, secondo lo spirito e la lettera della legislazione siciliana.

La lettera porta la firma il responsabile del coordinamento h Salvatore Crispi.

Erano presenti l’avvocato Di Gesaro (unione italiana ciechi e ipovedenti), Tommaso Butera, ente nazionale sordomuti , Salvatore Crispi, coordinamento H per i diritti delle persone con disabilità nella regione siciliana, Angelo Barranca, operatore del settore attivita’ sociali, Fausto Giambra, componete del comitato.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.