Economia & Lavoro

Coinres, dal 29 aprile via a 190 licenziamenti

Foto internet

Il Consorzio che gestisce la raccolta rifiuti nell’Ato Palermo 4 subirà un taglio di 190 lavoratori a tempo determinato, per i quali è già partita la notifica di licenziamento a partire dal 29 aprile prossimo.

A tal proposito interviene Francesco Ferrara, Segretario provinciale Fit Cisl, che commenta così l’accaduto: “Ancora una volta al Coinres si evidenzia la follia gestionale più assoluta in maniera del tutto unilaterale e in spregio alle norme che regolano i licenziamenti collettivi nonché alla legge regionale che prevede la proroga degli attuali Ato rifiuti e di tutto il personale al 30 settembre, l’ingegnere Roberto Celico liquidatore e direttore generale ha notificato ai lavoratori le lettere di licenziamento”.

“Riteniamo questa situazione grottesca perché nel corso dei precedenti incontri sulla vertenza, l’assessore all’Energia Marino aveva ribadito alle parti sociali, che non sarebbe stata intrapresa alcuna azione di questo tipo, dato che anche la proroga di tutto il personale è stata fissata al 30 settembre. Continuiamo a porre sempre la solita domanda: ma può un liquidatore del Coinres ignorare quanto deciso dall’assessore all’Energia?”

I lavoratori in questione sono in rivolta e hanno deciso di protestare davanti i locali del Dipartimento regionale Rifiuti in viale Campania a Palermo nella sede dell’Assessorato all’Energia con la minaccia di restare in presidio fino a quando non verranno ritirate le suddette lettere di licenziamento e Ferrara invita il Presidente Crocetta ad intervenire urgentemente in quanto si rischia una rivoluzione che partirà dai lavoratori dell’Igiene ambientale.

Aggiornamento:  Sarà al momento sospesa l’efficacia delle lettere di licenziamento notificate ai 190 lavoratori a tempo determinato del Coinres, il Consorzio che gestisce la raccolta rifiuti nella provincia di Palermo, fino a quando la vertenza sarà affrontata definitivamente nel corso di un vertice che si terrà il 2 maggio nella sede dell’assessorato all’Energia alla presenza dell’assessore Marino, dei sindaci, i vertici del Consorzio e le parti sociali. A renderlo noto è Francesco Ferrara Segretario provinciale Fit Cisl , al termine di un incontro che si è tenuto in assessorato oggi pomeriggio mentre fuori in viale Campania, davanti la sede del Dipartimento Rifiuti, protestavano i lavoratori dopo aver ricevuto le lettere di licenziamento con data 29 aprile.

“La sospensione dei licenziamenti è senz’altro un fatto nuovo – commenta Ferrara – , ma non possiamo certamente essere soddisfatti fino a quando la vertenza non sarà chiusa definitivamente a favore dei lavoratori. Ringraziamo l’assessore e tutto il suo staff per l’ennesima volta per la sensibilità mostrata nell’affrontare questa difficile vertenza”.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.