Scuola & Università

Civico: nuova sede per l’unità operativa di Lungodegenza

Nuova sede per l’unità operativa di Lungodegenza dell’Arnas Civico, diretta da Vincenzo Trapani. E’ stata inaugurata stamattina dal commissario straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara. Si trova al primo piano del padiglione 17 C, nell’area dell’Ospedale Civico dedicata a alcune unità operative di Oncologia.

La struttura accoglie pazienti temporaneamente non autonomi che richiedano terapia riabilitativa per un recupero parziale o totale delle loro condizioni di salute. In particolare, l’unità operativa svolge la sua funzione nei confronti di pazienti non o poco autonomi dopo un ictus, o un intervento chirurgico in seguito a incidenti o traumi importanti; accoglie, inoltre, soggetti che necessitano dopo il ricovero di cure non erogabili al di fuori dell’ambiente ospedaliero a causa della loro instabilità clinica o della necessità di assistenza per complessità e coesistenza di più patologie.

“La Lungodegenza – sottolinea il direttore dell’Unità Operativa, Vincenzo Trapani – può essere considerata un “ponte” tra l’ospedale e il territorio per fornire assistenza adeguata ai pazienti che non vivono più una fase acuta ma ai quali occorre comunque un’assistenza clinica. Il reparto “libera” anche posti letto per acuti, cercando di “alleggerire” le altre unità operative. Nel sistema-ospedale è fondamentale”.

Un ruolo sociale è svolto dalla Lungodegenza anche per i pazienti soli o con un non adeguato sostegno familiare, in attesa di trasferimento in strutture residenziali, o di assistenza domiciliare integrata.

“L’inaugurazione dell’unità operativa – afferma il commissario straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara – risponde a un’indicazione dell’assessorato regionale alla Salute nell’ambito della rimodulazione della rete ospedaliera in direzione di un abbattimento dei posti letto per acuti, e un’implementazione dei posti letto post-acuzie. Naturalmente la nuova struttura innalza i livelli della qualità, e il progetto è quello di portare i posti da 12 a 24.”

L’unita’ operativa di Lungodegenza ha in organico 4 medici e 6 infermieri.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.