Scuola & Università

Civico: Iniziati i lavori preliminari per l’ampliamento del Pronto Soccorso

Ospedale Civico. Foto Archivio

Sono iniziati i lavori preliminari che porteranno all’ampliamento del Pronto Soccorso dell’Ospedale Civico. Si tratta di interventi strutturali per assicurare una migliore accoglienza dei pazienti e, al contempo, diminuirne gli eventuali disagi. Le prime opere interessano il quinto piano del Padiglione delle Emergenze, dove c’è l’unità operativa di Medicina d’Urgenza. E’ risultato quindi necessario l’accorpamento funzionale e temporaneo – circa tre settimane – delle unità operative di Oculistica e di Chirurgia Maxillo-Facciale, al terzo piano, senza alcuna contrazione dell’attività. Al contempo, per i pazienti ricoverati in Osservazione Breve, vengono utilizzate le sale di degenza dell’Unità Operativa di Maxillo- Facciale, al quarto piano.

I lavori prevedono anche l’installazione di un moderno sistema di monitoraggio dei parametri vitali attraverso venti monitor che saranno sistemati nei posti letto della Medicina d’Urgenza, e nelle postazioni mobili di Osservazione Breve.

“ I lavori preliminari nel padiglione delle Emergenze si concluderanno nei primi giorni di febbraio- sottolinea il commissario straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara – abbiamo iniziato una fase che porterà a un innalzamento degli standard quali-quantitativi e logistici nell’area d’emergenza. Al momento il nostro obiettivo primario è assicurare nell’immediato una qualità assistenziale notevole anche a fronte del previsto afflusso maggiore di pazienti al pronto soccorso legato alla stagione invernale e alle patologie che la caratterizzano”.

I lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso determineranno lo spostamento dell’osservazione breve che sarà trasferita dal quinto piano del padiglione delle Emergenze al pian terreno, in un’unica grande area contigua al triage, e alle sale visite. Saranno ristrutturati anche il triage e la camera calda, lo spazio antistante il pronto soccorso, vero e proprio punto d’ingresso delle emergenze. Fra un anno, dunque, la città di Palermo potrà contare su una moderna e riqualificata struttura d’emergenza.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.