Cultura

Cinema De Seta, gli appuntamenti della prossima settimana

Proseguono gli appuntamenti al Cinema De Seta che ospita diverse rassegne di grande interesse: da “Palermo, Oder? ?”– organizzata dal Sicilia Queer filmfest, in collaborazione con il SiciliAmbiente Documentary Film Festival, Sorsi Corti e Soleluna-Un ponte tra le culture – alle proiezioni del Centro Sperimentale di Cinematografia e del Cineclub dell’Institut Français, alla rassegna La Deutsche Vita: Diverso da chi?, fino a Sorsi Corti.
Di seguito gli appuntamenti da martedi 26 febbraio al 1 marzo:

MARTEDÌ 26 FEBBRAIO
18:30 La Deutsche Vita: Diverso da chi? – Cinema e disabilità in 12 film
NOBODY’S PERFECT di Niko von Glasow (GER 2008, 84′) NoNoBody’s Perfect documenta la ricerca di Niko von Glasow: undici persone, come lui danneggiate nel grembo materno dal devastante medicinale Contergan (talidomide), ora adulte, sono disponibili a farsi fotografare senza veli per
un calendario, affinché quelli che quotidianamente gettano sguardi furtivi sui “figli del talidomide” possano guardarle con tutta calma. Nel corso di questa ricerca, il regista è venuto a contatto con persone affascinanti che hanno imparato a vivere un’impressionante “normalità” pur nella loro disabilità.

21:00 Cineclub Institut Français
J’AI PAS SOMMEIL di Claire Denis (FRA 1994,110′)
Daïga molla tutto nella sua Lituania natale e arriva a Parigi con l’intento di trovare un regista che la faccia lavorare. Ha con sè soltanto un pò di denaro e due numeri di telefono, vaga per il 18ème arrondissement, un quartiere dove si aggira anche un assassino che aggredisce le vecchiette.

MERCOLEDÌ 27 FEBBRAIO
18:30 Palermo, oder?
UBIK – E SE FOSSE LA CITTÀ A IMPADRONIRSI DI TE? Videomappa emozionale della città di Palermo, a cura di Complot Video Base.
Il racconto di Palermo mischia sempre lucidità e rabbia, rassegnazione e reazione, la consapevolezza del “io so ma non ne ho le prove”. Sarà possibile rappresentare questa costante oscillazione di attrazione/repulsione di cui ogni buon palermitano va abbastanza fiero? UBIK è il progetto di videomappa emozionale ideato e promosso da Complot Videobase che ha raccolto durante la sua fase sperimentale, oltre 100 brevissime clip, la maggior parte delle quali è stata prodotta da utenti “amateur” nelle forme più svariate e con i mezzi più differenti, accomunate solo nella durata (non superiore ai 59 secondi) e nel tentativo di rispondere all’interrogativo proposto “E se fosse la città ad impadronirsi di te?”
Saranno presenti gli autori, che parteciperanno al dibattito con il pubblico; per informazioni tel. 338/9978524 – info@siciliaqueerfilmfest.it

GIOVEDÌ 28 FEBBRAIO
18:30 Csc 100Autori
SCORIE IN LIBERTA’ – L’incredibile avventura del nucleare in Italia di Gianfranco Pannone (ITA 2012, 73′)
A Borgo Sabotino, nei pressi di Latina, nel 1963, fu costruita una centrale nucleare su progetto inglese, allora la più grande d’Europa, accolta da tutti con grande entusiasmo. Pannone, studente universitario che nella seconda metà degli anni ottanta fece parte di un comitato antinuclearista locale, rivede gli amici di un tempo e indaga sulla storia del nucleare a Latina. Tra il 2010 e il 2011 si accende il dibattito sulla decisione di Berlusconi di attivare un nuovo piano nucleare ma l’incidente di Fukushima ridà fiato alla protesta degli ambientalisti e un nuovo referendum popolare proclamerà il secondo stop del nucleare italiano. Pannone si preoccupa di indagare sulle tante scorie, materiali e morali, rimaste intorno alla centrale nucleare che non scompariranno a breve termine.

21:00 SorsiCorty Story
Una selezione dei corti migliori racconta le sette edizioni del Festival Internazionale SorsiCorti.
HELIUM di Giuseppe Schettino (ITA 2008, 8′) I giovani e la guerra, i giovani e l’amore. I giovani che non possono scappare, i giovani e il loro incerto futuro.
OGGI GIRA COSI’ di Sydney Sibilia (ITA 2010, 17′) La bizzarra giornata di un professore di latino e greco e di Mirko e Danilo che si sono inventati un mestiere piuttosto singolare.
GIANNI SCHICCHI di Francesco Visco (ITA 2011,10′) Una giovane coppia sta prendendo il sole in spiaggia quando arriva l’amico Gianni Schicchi.
PIZZANGRILLO di Marco Gianfreda (ITA 2011,15′) Ettore, sessantacinquenne, stanco della vita e suo nipote Luca dieci anni, che un giorno decide di seguirlo di nascosto.
CONSEQUENCIAS di Luis Ismael (Portogallo 2009,10′ v.o. sott. ingl.) Mario e Alice vanno verso l’aeroporto ma lui deve ancora lasciare un pacchetto a casa di un cliente. Alice sarà preparata a scoprire di cosa si tratta?
15 SUMMERS LATER di Pedro Collantes (ES 2011,5′ v.o. sott. ingl.) Ognuno ha bisogno di tempo per guarire e ritrovare l’equilibrio, qualcuno più di altri.
TOUCH di Ferenc Cakò (Ungheria 2010, 8′ ) Un omaggio del regista all’arte padre defunto, in un viaggio tra le profondità e gli apici delle emozioni, nel labirinto della società e delle relazioni uomo/donna.
HTTP://di Bartosz Kruhlik (Polonia 2010, 12′)
Michal vuole unirsi al gruppo di amici del suo fratello maggiore in una passeggiata verso il bosco. Gli amici registrano tutto con una videocamera amatoriale.

VENERDI 1 MARZO
21:00 SorsiCorti – I Siciliani
I migliori corti di registi siciliani delle sette edizioni del Festival Internazionale SorsiCorti.
DOMENICO AGOSTINELLI. IL CUSTODE DEL TEMPO ¬di Antonio Macaluso (ITA 2009, 26′ ) Da più di cinquant’anni Domenico Agostinelli raccoglie oggetti, opere del passato e dell’uomo spaziando in ogni categoria del possibile.
DESIGNED LIFE di Marta Visconti (ITA 2011, 8′) Trasformare in professione la propria inclinazione naturale, sognare di avere una propria casa può trasformarsi in un incubo.
FRENZ di Gabriele Ajello (ITA 2012,17′) Cristiano, pronto a sacrificare una gamba per salvare il suo affezionato cane, Frenz e Michela, bambina ospedalizzata, dagli strani poteri.

VRT di Luca Vullo (ITA 2011,18′) Un tavolo intorno al quale siedono delle persone nella penombra. Una valigetta con un contenuto di inestimabile valore, una scelta dolorosa per raggiungere il proprio obiettivo.
REC STOP AND PLAY di Emanuele Pisano (ITA 2010, 11′) – Il bisogno di comunicare muove i fili di tre storie. Una detenuta in regime di semilibertà, un padre speciale e un giardiniere.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.