Cinema-Teatro-Musica

Cinema: dal 7 Febbraio ci si innamora degli zombie con Warm Bodies

Warm Bodies, foto internet

Dopo aver sognato con la serie di film di “Twilight”, ora un altro volto conquisterà i cuori, il giovane Nicholas Hoult( About boy, X-Men) , già idolo delle teenager, che arriva a gamba tesa ad oscurare la fama di Robert Pattinson,  dal 7 febbraio al cinema come protagonista di “Warm Bodies“.

Il film, degli stessi produttori della celebre saga dei vampiri, lo vede interpretare uno zombie che si innamora di una ragazza, e grazie a lei riacquisterà sentimenti umani e proverà a salvare l’umanità.  Distribuito da Key Film,  il film Warm Bodies, di Jonathan Levine, è tratto dall’omonimo romanzo di  Isaac Marion, bestseller con un milione di copie vendute in quasi venti Paesi.

Tra i protagonisti del film oltre il giovane Nicholas Hoult  ,  Teresa Palmer  (L’apprendista stregone, Sono il numero 4) e il grande John Malkovich. Primo capitolo di una già annunciata trilogia che vuole essere per gli zombie quello che è stato Twilight per i vampiri. Quello che può apparire un incontro tra due mondi apparentemente inconciliabili, l’horror e il romanticismo, qui sono amalgamati all’interno di una storia che incuriosisce e affascina.

Il protagonista è R , uno zombie che divorandosi il cervello di una delle sue vittime, viene a contatto con i ricordi della vittima; conosce e si innamora di  Julie. La ragazza sarà per lui un’esplosione di colori nel paesaggio grigio e monotono che lo circonda. L’amore per lei lo trasformerà in un uomo (e in un morto) diverso, più combattivo e consapevole. Ecco che si darà inizio a una guerra feroce contro i suoi compagni d’un tempo e una rinascita dalle conseguenze inimmaginabili. La storia rende omaggio a Shakespeare ma anche ai grandi capolavori horror degli anni ’70.

Divertente, dark, forte di una scrittura acuminata e intelligente, Warm Bodies esplora cosa accade quando il freddo cuore di uno zombie viene tentato dal calore dell’amore umano.

Giada Mercadante

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.