Primo PianoSport

Champions League. Il Bayern Monaco stende la Juve

Il Bayern Monaco esulta per la rete di Alaba (foto da internet)

Cominciano nel peggiore dei modi i quarti di finale di Champions League per una brutta  Juventus sconfitta all’Allianz Arena (2-0) dal Bayern Monaco.

Pronti via ed i tedeschi passano in vantaggio: dopo 30 secondi il tiro di David Alaba, leggermente deviato da Vidal, non sembra irresistibile ma Buffon si fa sorprendere a causa di un cattivo posizionamento. 1-0. Il gol fulmineo del Bayern taglia le gambe ai ragazzi di Antonio Conte che faticano a reagire anzi rischiano più volte di subire la seconda rete: due le occasioni capitate sui piedi di Robben (subentrato dopo un quarto d’ora a Kroos), una sui piedi di Ribery, migliore in campo. Dapprima l’olandese, in mischia, si fa respingere il tiro da Buffon mentre successivamente mette fuori sul primo palo un invitante pallone servito da Müller a centro area. Il francese invece, dopo una bellissima serpentina tra gli avversari , tira di poco fuori. Juventus non pervenuta, a parte un tiro di Vidal abbondantemente a lato.

La seconda frazione di gioco segue la falsa riga del primo tempo. Sale in cattedra il croato Mandžukić che, dopo aver impensierito Buffon da posizione defilata, partecipa all’azione del raddoppio tedesco: altro tiro da fuori non irresistibile, stavolta ad opera di Luiz Gustavo, altra incertezza di Buffon che appoggia il pallone sui piedi del croato (che però si trova in evidente fuorigioco) il quale serve l’accorrente Müller che a porta sguarnita deposita la palla in rete. 2-0.

Il Bayern amministra, Juventus non pervenuta: i bianconeri ammettono la superiorità tedesca. “Grande Bayern, noi ampiamente sottotono. Per come è andata, va ancora bene potersela giocare al ritorno” afferma Giorgio Chiellini a cui fa eco Gigi Buffon, protagonista in negativo della gara. “Nessun rimpianto, hanno dominato. Sono più forti ma non mi arrendo.” Vidal e Lichsteiner salteranno il ritorno che si disputerà allo Juventus Stadium il prossimo 10 aprile.

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.