Economia & Lavoro

Cgil Cisl e Uil su Coinres e settore rifiuti: “Salvaguardia dei posti di lavoro”

Foto internet

Notizie positive per la vertenza dei 190 lavoratori Coinres a tempo determinato che rischiavano il licenziamento, sono giunti  durante l’audizione in IV commissione Territorio e Ambiente dell’Ars che si è svolta stamani alla presenza del governo regionale rappresentato dall’assessore Energia e Ambiente  Marino,  dal Responsabile del Dipartimento rifiuti Marco Lupo, i rappresentanti dell’organo parlamentare  e i sindacati Cgil Cisl e Uil regionali e provinciali,  sulle vertenze del settore rifiuti.

“Finalmente  – spiegano Francesco Ferrara segretario provinciale Fit Cisl Palermo,  Nino Celano della  Uil Palermo e  Valerio Lombardo Fp Cgil, – vediamo il cielo più sereno per i 190 operatori che fino a ieri rischiavano seriamente il licenziamento. L’incontro di oggi è stato determinante,  e di questo ne siamo grati tanto al governo regionale, quanto alla IV commissione.

E’ stato chiaramente condiviso da tutti  partecipanti , oltre all’indispensabilità di questo personale e alla necessità di garantire i livelli occupazionali, che il percorso di questi lavoratori rientra in pieno nelle previsioni normative della legge regionale ,  approvata a dicembre sul settore dei rifiuti,  che prevede il mantenimento in servizio almeno fino al 30 settembre. Tutto per poi attivare i meccanismi previsti dalla legge per il transito nelle future Srr.

Non possiamo che essere soddisfatti,  dopo tanto tribolare si è arrivati ad una conclusione serena per questi lavoratori”.

Sul fronte regionale i segretari regionali  Dionisio Giordano Fit Cisl Ambiente, Claudio Di Marco della Cgil e Giovanni Acquaviva della Uil commentano : “abbiamo finalmente avuto modo di avviare un interlocuzione con il governo regionale, che finora nonostante le nostre ripetute richieste,  non si era concretizzato . Questo ci lascia ben sperare per il futuro, nel corso del quale dovrà intensificarsi il confronto sulle problematiche specifiche dei rifiuti e sul percorso previsto dalla legge.

Abbiamo accolto con favore – concludono – le dichiarazioni dell’assessore Marino sui piani futuri del governo regionale, che nonostante le tante difficoltà del settore dei rifiuti in Sicilia,  intende trovare soluzioni  che non gravano sulla pelle dei lavoratori,  scongiurando quindi il rischio di  fare macelleria sociale”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.