Politica

Cateno De Luca: “Armao vuole condizionare il voto”

Cateno De Luca (foto da internet)

Cateno De Luca, leader di Rivoluzione Siciliana e candidato all’Ars, risponde all’allarme lanciato dall’Assessore regionale all’economia Gaetano Armao riguardo l’approvazione del patto di stabilità: “Se quanto concordato, in sede tecnica, tra la Regione Siciliana e il governo nazionale in materia di patto di stabilità non sarà presto approvato dal ministro dell’Economia si creeranno ripercussioni sul tessuto sociale e produttivo dell’Isola in grado di alterare l’esito delle prossime elezioni regionali“ ha affermato Armao. “La situazione che si profila, se la Regione Siciliana non potrà provvedere a una serie di pagamenti, in questo momento bloccati dalle condizioni imposte dal patto di stabilità. E’ assurdo che la pubblica amministrazione si renda causa del fallimento delle imprese siciliane; non potremmo dare più di mille euro a scuola, cifra insufficiente per il normale svolgimento dell’anno scolastico. Sono convinto che soltanto con i ‘conti in regola’ la Sicilia potra’ affrontare il difficile cammino di uscita da una grave crisi economica che attanaglia l’Italia ed essere, cosi’, protagonista della ripresa del nostro Paese.”

A seguito di queste dichiarazioni dell’assessore Armao, Cateno De Luca ha risposto polemicamente e con tono duro: “Non sarà il patto di stabilità a condizionare l’esito del voto ma le dichiarazioni sconsiderate dell’Assessore Armao. L’Assessore “Meravigliao” – ha precisato De Luca – da oltre dieci mesi, è a conoscenza dei tetti di spesa imposti dal patto di stabilità nazionale. E’ il caso di affermare che ormai stiamo assistendo all’ ultima scena della triste commedia degli autonomisti allo sbaraglio della spesa pubblica, che non hanno preso i provvedimenti del caso per tempo, tagliando i costi della politica e della spesa corrente del bilancio regionale, per poter fare fronte ai trasferimenti agli enti locali, oltre ai pagamenti per le aziende che hanno realizzato opere pubbliche in tutti i comuni della Sicilia. L’allarme lanciato stamani dell’Assessore Armao – ha concluso De Luca – non solo conferma la sua inadeguatezza dimostrata in questi anni, ma lo conclama come il Ponzio Pilato del defunto Governo Lombardo.”

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.