Politica

Catania, Messina (PdL): “Revocare a Equitalia il servizio riscossione dei tributi”

Manlio Messina. Foto Ufficio Stampa

“Revocare a Equitalia il servizio di riscossione dei tributi del Comune di Catania.”. È quanto chiede in una nota all’Amministrazione comunale il consigliere comunale Manlio Messina, vice capogruppo del PdL a Palazzo degli Elefanti e presidente della VII Commissione consiliare.

In Commissione Bilancio della Camera dei deputati, si legge nella nota di Messina, è stato recentemente approvato un emendamento che consente ai Comuni la revoca dell’affidamento del servizio di riscossione dei tributi a Equitalia e alle società partecipate.

Equitalia, società a totale controllo pubblico (51% Agenzia delle entrate e 49% Inps) incaricata dell’esercizio dell’attività di riscossione di tributi, contributi e sanzioni, da quando è nata nel 2006 si è finora distinta per essere oggetto, anche nella città di Catania, di forti critiche per un modo di operare spesso definito eccessivamente rigido e insensibile alle oggettive difficoltà dei cittadini profondamente colpiti dalla crisi economica.

Equitalia si è spesso e volentieri macchiata – sottolinea Manlio Messina – di un comportamento al limite della persecuzione innanzi a cittadini che magari per sanzioni di poche centinaia di euro, non pagate per serie e concrete difficoltà ad arrivare alla fine del mese, si sono visti minacciare le proprie abitazioni. Ma dure critiche all’operato di Equitalia sono state avanzate anche dall’Anci che ha denunciato in 11 miliardi i crediti che devono ancora essere riscossi in circa 6mila Comuni italiani.

Secondo l’Associazione, la percentuale di crediti cosiddetti ‘coattivi’ (nati da un inadempimento da parte dei cittadini) riscossi da Equitalia arriva al 15-30% e, il non incassato, tra il 70-80%. Con una riscossione più attenta, hanno sottolineato dall’Anci, gli incassi sarebbero più consistenti: 80-90% i coattivi e solo 2-3% il ‘perso’”.

“A fronte quindi di una Equitalia – conclude il consigliere Messina – la cui attività di riscossione è fortemente sgradita e criticata sia dagli Enti locali sia dai cittadini, ritengo che l’opportunità concessa dal decreto sugli Enti locali non vada sprecata dal Comune di Catania, in un’ottica di maggiore efficienza della riscossione dei tributi comunali e di salvaguardia della pax sociale, attraverso l’immediata revoca del servizio a Equitalia e l’assunzione diretta di esso da parte del Comune di Catania.”

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.