Sport

Catania, Maran cambia il menù per la sfida con la Juve

Stadio Massimino. Foto Internet

Altra settimana di lavoro intenso a Catania, dove domenica per il lunch match delle 12:30 è attesa la capolista Juventus, reduce da uno striminzito 1-1 in Champions in quel di Copenhagen, contro il Nordsjaelland.

Si va verso il tutto esaurito al Massimino, dove sono rimasti pochi tagliandi di curva a disposizione: i biglietti già venduti sono già più di 9000 e non è quindi difficile ipotizzare lo stadio gremito in ogni ordine di posto.

Il particolare orario in cui si disputerà la partita di domenica impone alla truppa di Maran la modifica di alcuni orari, per quanto riguarda gli allenamenti: colazione-pranzo alle 9:30 e allenamento, a porte aperte, alle 12:30, mentre a mezzogiorno è atteso in sala stampa il difensore argentino Nicolas Spolli. Sessioni di lavoro mattutine sono previste anche per venerdì e sabato.

A tal proposito, il vice allenatore Maraner ha illustrato come cambierà il programma settimanale in vista dell’impegno di domenica: “Domani faremo insieme una ricca colazione, che dovrà risultare equivalente al classico pranzo del pre-partita, bilanciando le necessità di non appesantirsi e di immagazzinare fondamentali energie” – ha detto l’allenatore in seconda. “In questi casi, l’abitudine al pasto è importante almeno tanto quanto lo è quella all’orario di gara. In tal senso, anche l’allenamento di venerdì sarà mattutino”.

Nella giornata di mercoledì, intanto, doppia seduta di lavoro per i rossoazzurri a Torre del Grifo: in mattinata lavoro atletico, mentre nel pomeriggio la squadra si è concentrata sulla fase difensiva, prima di svolgere la consueta partitella. Ancora differenziato per Bellusci, mentre per Augustyn si segue un programma specifico di recupero. Out Sciacca.

In attesa di conoscere qualche dettaglio in più, riguardo gli undici che scenderanno in campo, a Catania si respira aria di big match. I rossoazzurri hanno spesso strappato punti importanti con i bianconeri, nel recente passato, e sperano di poter fermare anche quest’anno, come nello scorso campionato, la corazzata bianconera.

Paolo Guagliardito

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.