Sport

Carpi storica promozione in B. Caos e tensioni a Lecce

Allo stadio “Via Del Mare” si è giocata la finale dei play off tra Lecce e Carpi per decretare chi delle due avrebbe conquistato la promozione in B. All’andata gli emiliani si erano imposti per 1-0. Il Lecce ha annullato il goal dell’andata passando subito in vantaggio dopo appena un minuto di gioco.

Il Carpi non ha risentito del goal e ha cominciato a macinare gioco sembrando oltre che più in palla molto più vivaci sotto l’aspetto della tenuta fisica. Infatti dopo alcuni tentativi ha raggiunto il pareggio. I pugliesi hanno accusato il colpo e non sono più riusciti a farsi pericolosi.

Il risultato manda in B il Carpi e scatena la rabbia dei tifosi leccesi che prima invadono il campo, distruggendo panchine  cartelloni pubblicitari, vetrate e telecamere Rai, e poi tentano, assalendo uomini della sicurezza, di arrivare fin dentro gli spogliatoi. Fortunatamente non riescono nell’intento.

Anche all’esterno dello stadio continuano gli scontri con le forze dell’ordine: a fuoco macchine della polizia e qualche ferito lieve. Capiamo il disappunto dei tifosi del Lecce, ma non sono mai giustificabili atti di tale violenza che come al solito fanno passare in secondo piano i valori dello sport.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.