CronacaPrimo Piano

Carini, furto in un’argenteria. Arrestati tre palermitani

La scorsa notte, nel corso di un servizio per il controllo del territorio, i Carabinieri della Stazione di Villagrazia di Carini hanno tratto in arresto per furto aggravato tre palermitani. Si tratta di Massimo Vellecchia, classe 1970, Nunzio Giordano, classe 1979 e Alessandro Spatafora, classe 1971, tutti con precedenti penali alle spalle.

Erano circa le due di notte quando una pattuglia dell’istituto di vigilanza KSM ha dato l’allarme poiché, nel corso di un’ispezione all’area industriale di Carini, aveva notato un’auto sospetta: una lancia Y con tre persone a bordo e vistosamente stracolma di scatoloni per imballaggi.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Villagrazia di Carini che hanno proceduto al controllo del mezzo congiuntamente agli uomini dell’istituto di vigilanza privata.

Dal controllo è emerso subito il dubbio che potesse trattarsi di un furto commesso nelle vicinanze: negli scatoloni, infatti, vi erano 44 portaghiaccio in cristallo e numerose stoviglie pregiate e le prime giustificazioni fornite dai tre palermitani, tutti con precedenti penali, non hanno convinto i Carabinieri.

Sono bastati pochi minuti ai militari per scoprire che quella refurtiva, in realtà, era stata rubata qualche minuto prima dall’“Argenteria Longo Joi” di Carini. Il proprietario, infatti, ha riconosciuto immediatamente tutta la merce, per un valore che superava i 10.000 Euro.

È scattato così l’ arresto per i tre malviventi che sono stati giudicati con rito per direttissima dal Tribunale di Palermo: il Giudice ha disposto gli arresti domiciliari per Vellecchia e Spatafora e l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per Giordano.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.