Cultura

Cantieri Culturali alla Zisa: inaugurato spazio in memoria di Michele Perriera

Conferenza stampa

Mercoledì 26 settembre, presso i Cantieri Culturali della Zisa, si è svolta la cerimonia di inaugurazione di un nuovo spazio, intitolato a Michele Perriera, nel luogo in cui per tanti anni lo stesso regista ha lavorato.

La Sala sarà polifunzionale: potrà ospitare manifestazioni, incontri, presentazioni di libri, conferenze ma potrà essere utilizzata anche come sala prove, spettacoli o semplicemente come sede espositiva. All’evento, oltre ad alcuni rappresentanti delle autorità cittadine, hanno presenziato la moglie del regista, Lisa, ed i figli Gianfranco e Giuditta. A prender subito parola è stato l’assessore alla Cultura Francesco Giambrone, sottolineando quanto questo nuovo spazio sia importante, non solo per tutti quegli operatori ed artisti della città che non ne hanno uno proprio e ne potranno usufruire, ma per la stessa amministrazione cittadina, che si è sentita in dovere di provare a saldare un debito con il commemorato Perriera. Infatti, in passato il maestro dovette vedersi portar via questo luogo a lui caro, in cui aveva trasmesso e formato intere generazioni di artisti.

L’ omaggio coincide con la ripartenza del progetto di recupero dei Cantieri Culturali, fondamentale per la politica culturale di questa città, che vedrà molte tappe da realizzare nei prossimi mesi. Molti investimenti importanti di fondo europeo, ha continuato l’assessore, andranno in porto: saranno, infatti, inaugurati nel mese di dicembre, per iniziare, un museo dell’arte contemporanea e l’unico cinema pubblico in Sicilia, che diventerà la casa del cinema indipendente siciliano.
Non a caso è stato presente anche l’assessore comunale all’innovazione Giuseppe Barbera, che nella stessa mattinata ha portato a termine un sopraluogo molto importante per un grande progetto che riguarderà la città e i Cantieri stessi. Nascerà, infatti, un ‘incubatore di impresa culturale, in un rapporto in via di definizione con l’Università degli Studi di Palermo e il dipartimento ARPA.

La responsabile di tutta l’area dei Cantieri, Antonella Purpura, si è dichiarata orgogliosa del ripristino dei Cantieri Culturali, che ‘merita follie’ in quanto esempio di un passato glorioso, strettamente legato alla nostra storia.Ha Preferito non raccontare per scaramanzia i progetti in divenire, ma ha svelato che saranno innovativi e degni del nostro passato. Il figlio del maestro, Gianfranco Perriera, ha sottolineato come intitolare la sala al padre sia un modo per mantenerne la presenza e dare continuità tra un passato importante ed un futuro gioioso.

L’ultimo a prendere parola è stato il nostro Sindaco Leoluca Orlando che si è dichiarato ‘commosso, felice e vivo‘. Ha affermato che il luogo appena inaugurato sarà una sorta di ‘Casa-Museo’, all’interno di cui sarà possibile svolgere innumerevoli attività e che il nome di Michele Perriera metterà in sicurezza questo spazio.
Per concludere ha rivolto un ringraziamento alla COIME, che ha eseguito i lavori di ristrutturazione.

Al termine della cerimonia è stato proiettato un breve filmato, realizzato dalla filmoteca regionale con la collaborazione del Centro Sperimentale di Cinematografia. Il filmato raccoglieva una serie di interviste dello stesso Perriera in cui egli spiegava la sua scelta di rimanere a Palermo, non desiderando mai di spostarsi altrove perchè considerava la sua e la nostra città ‘non il centro del mondo, ma un punto di vista sul mondo, come una macchina da presa, che coglie l’attimo in cui il gesto si compie’.

Noemi Cusano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.