Primo PianoScuola & Università

Cannoli e setteveli: studenti stranieri alla scoperta dei dolci siciliani

Più di quaranta studenti stranieri provenienti da Libia, Ghana, Siria, Perù, Canada, Marocco, Cina, Turchia, Somalia, Vietnam, Francia, Inghilterra e Spagna  potranno conoscere e assaporare le specialità della cucina siciliana grazie a due passeggiate gastronomiche che li porteranno alla scoperta di dolci, come la setteveli e il cannolo, e cibi salati con sfincioni e rosticceria tipica siciliana.

Si inizierà venerdì 21 febbraio quando gli studenti stranieri della Winter School (corso intensivo di lingua e cultura italiana organizzato dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo), accompagnati da docenti e tutor, faranno tappa nella pasticceria Cappello per assaporare la magia della setteveli. Seguirà una seconda tappa da Rosciglione per scoprire il cannolo e la passeggiata si concluderà con una coppa di gelato da Lucchese.

La passeggiata gastronomica dedicata al mondo dei dolci sarà preceduta da una lezione in aula (il giorno prima) dove verranno fornite nozioni linguistiche e teoriche sull’arte culinaria siciliana.

Dopo due settimane l’esperienza verrà ripetuta con un menù diverso: lo sfincione del mercato ambulante, la stigghiola del Mercato Vucciria e la rosticceria dell’Antica Focacceria San Francesco.

Le due passeggiate gastronomiche si inseriscono all’interno delle attività promosse dalla Winter School 2014 della Scuola ItaStra per offrire agli studenti un’immersione non solo nella lingua ma anche nella cultura italiana e regionale.

Previste anche delle passeggiate artistiche alla scoperta dei principali monumenti e delle testimonianze storiche della città. Si inizierà il 27 febbraio con il percorso “arabo – normanno” che prevede tre  tappe: alla Cappella Palatina, alla Cattedrale e alla Chiesa San Giovanni degli Eremiti.

 

Il 6 marzo, infine, escursione alla scoperta del barocco siciliano: percorrendo via Maqueda e la piazza dei 4 Canti, si visiteranno alcuni gioielli del barocco siciliano come San Giuseppe dei Teatini, San Domenico e San Agostino al Capo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.