Cinema-Teatro-Musica

Cannes: trionfa “La vie d’Adele”. Fuori Sorrentino

Si è concluso ieri sera il 66° Festival di Cannes, che ha visto la consegna della prestigiosa Palma d’Oro al film-scandalo francese “La vie d’Adele” di Abdellatif Kechicheed eccezionalmente alle due giovani protagoniste,  Adele Exarchopoulos e Lea Seydoux. La pellicola racconta l’amore omosessuale tra una ragazza di quindici anni (Adele appunto) e un’artista, con cui scopre le gioie di un amore fisico ma non solo, ricco di passione. Durante la proiezione del film, Adele, dopo una prima esperienza eterosessuale con un ragazzo, incontra questa ragazza dalla quale viene attratta e con la quale si lancia in una serie di rapporti intimi rappresentati in maniera esplicita tra nudità e gemiti (mai viste tante lunghe immagini di orgasmi lesbo durante l’amplesso). Il tema del film si rivela quindi molto attuale, data la coincidenza delle proteste contro le nozze gay di questi giorni proprio in Francia.

Altri premi assegnati: migliore interprete femminile è Beatrice Bejo per il film “Il passato di Farhadi”; miglior interprete maschile invece Bruce Dern per “Nebraska”. Delusione per “La grande bellezza” del nostro Paolo Sorrentino, il quale però si può consolare con le ottime critiche ricevute durante la manifestazione e con gli incassi al cinema qui in Italia che hanno di gran lunga superato “Il Grande Gatsby” con Leonardo di Caprio.

Sono stati assegnati anche altri premi cosiddetti “collaterali”, ma altrettanto prestigiosi. E qui l’Italia si può dire che si è fatta valere: “Salvo”, storia di mafia, miracolo e amore, diretta da Piazza e Grassadonia, ha vinto il prestigioso Gran premio della Semaine della Critique e anche il premio Film Rivelazione della Semaine; Menzione Speciale della Giuria Ecumenica per “Miele” di Valeria Golino alla sua prima prova da regista e Menzione Speciale anche per il giovane Adriano Valerio, per il cortometraggio ’37 4s’.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.