Primo Piano

Canada, ragazza stuprata si suicida dopo pubblicazione foto su Fb

Foto Facebook

Rehtaeh Parsons, diciassettenne canadese di Nova Scotia, si è suicidata impiccandosi nel bagno di casa, dopo mesi di abusi e soprusi subiti da parte di un gruppo di suoi coetanei.

I ragazzi sospettati dello stupro, risalente al 2011, quando Rehtaeh aveva solo 15 anni, l’hanno fatta franca per insufficienza di prove. Un crimine rimasto impunito perché all’epoca dei fatti gli stupratori erano tutti minorenni.

La vergogna e la beffa per la ragazza sono state tali da indurla a compiere l’insano gesto. Adesso sui social network molti dei compagni della ragazza si rimproverano di averla derisa e di non averla saputa aiutare.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.