CronacaPrimo Piano

Calcio, Lega Pro: disordini nel posticipo tra Casertana e Catania. Sei le denunce

Brutti episodi sono avvenuti nel corso del posticipo di Lega Pro tra Casertana e Catania, partita giocata lunedi sera. Si sono verificati tentativi di aggressione contro avversari e polizia, con veri e propri agguati. Il primo episodio è avvenuto quando la partita era iniziata da poco: protagonisti un gruppetto di circa 25 tifosi siciliani giunto a Caserta con due pullmini e un’auto, in maniera autonoma. Il gruppo di tifosi ha cercato di venire al contatto con i tifosi della Casertana, fortunatamente è intervenuta la polizia. Uno degli agenti ha sparato un colpo di pistola in aria, per cercare di far disperdere i due gruppi di tifosi evitando lo scontro. Il secondo episodio è avvenuto a fine partita, quando due tifosi casertani sono stati fermati all’esterno dello stadio in attesa dell’uscita dei tifosi catanesi. I due individui sono stati denunciati. Altre quattro denunce sono state effettuate nei confronti di tifosi casertani, protagonisti di un tentativo di aggressione nei confronti di un auto della Digos che in quel momento si trovava nella frazione di Tuoro per scortare il pullman dei tifosi siciliani, di ritorno dalla trasferta campana.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.