CulturaPrimo Piano

Cabaret a Villa Filippina, quattro appuntamenti tutti da ridere

Giovanna Criscuolo

Dal 30 agosto al 7 settembre, il grande cabaret sbarca a Villa Filippina. Quattro appuntamenti tutti da ridere realizzati in collaborazione con la Tramp Spettacoli di Roberto Bonanno. Protagonisti artisti e comici di primo piano.

Si comincia sabato 30 agosto con lo spettacolo “Due con…fusi in teatro“. In scena i comici de “La Carovana stramba”, il laboratorio della risata più antico del Sud Italia. L’azione è ambientata all’interno di un teatro e muove da un imprevisto. Lo show, che dovrebbe andare in scena, tarda ad iniziare a causa di un contrattempo accorso agli artisti. Il direttore del teatro ha difficoltà nel gestire la situazione davanti al pubblico che assiste, nel frattempo, all’irruzione del posteggiatore del piazzale antistante il teatro che, spinto da velleità artistiche, approfitta del momento di confusione per proporsi come attore. Il direttore, dapprima  ostile all’idea, piano piano cede, anche perché soffocato dai debiti non vorrebbe perdere l’incasso della serata. Ne nasce uno spettacolo comico improvvisato che coinvolge sia il posteggiatore che il direttore con un finale a sorpresa. Sul palco oltre a “Gli Sconnessi” (Toti Siragusa e  Peppe Passarello) si alterneranno Roberto Lipari, Antonio Balistreri, Serio Sisters, con la partecipazione di Giovanna Criscuolo e Gerardo Di Liberto.

Quest’ultimo tornerà in scena, venerdì 5 settembre, con “Tascio è bello”. Durante lo spettacolo, Di Liberto spiega come “addiventare” tasci, analizza il “tascio facebookiano”, spiega  “il Tascese” (la nuova lingua inventata dal palermitano), rivela il vero significato di alcuni modi di dire nostrani e analizza il cervello della donna e dell’uomo tascio, distinguendo i due modi comportamentali.

Sabato 6 settembre sul palco di Villa Filippina salirà Giovanna Criscuolo con “Tutti sbagliano il mio cognome”. Un’infanzia difficile, segnata da un cognome storpiato in mille modi, sin dai tempi della scuola, tanto da condizionare da adulta la scelta dell’uomo. Ed ecco aggiungersi un’altra complicazione: il rapporto di coppia e così scegliere l’uomo giusto, quello che ti comprende, quello che al primo sguardo sa già cosa desideri, ormai è utopia. Da che mondo è mondo gli uomini prendono in giro l’altro sesso sostenendo che le donne sono complicate e che hanno un linguaggio criptato.E’ arrivato dunque il momento di spiegare come funziona il “donnesco”, composto da segnali verbali e non verbali e paragonabile ad una lingua straniera: si scrive in un modo, ma si legge in un altro.

Gli appuntamenti con il cabaret si concluderanno, domenica 7 settembre, con Roberto Lipari che proporrà “Ci…provino”. Uno spettacolo di cabaret che viaggia in una linea surreale, dove si mette in scena un talent show, nel quale lo stesso Lipari concorrerà per vincere. Prendendo in giro la tv di oggi, i giovani e i luoghi comuni di una terra come la Sicilia, il cabarettista si cimenterà in un turbinio di monologhi ricchi di comicità, gag e battute, con l’obiettivo di convincere l’acido giudice del talent show. Strizzando l’occhio ai grandi artisti, lo spettacolo cerca, anche, di far riflettere sul periodo in cui viviamo e con la carica, che solo una risata può dare, spinge gli spettatori a crederci e capire che, spesso per vincere le nostre sfide, basta che “Ci Provi…no”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.